Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:50 METEO:SAN MINIATO20°36°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La music session improvvisata: Bocelli suona il flauto traverso con Will Smith e Ed Sheeran
La music session improvvisata: Bocelli suona il flauto traverso con Will Smith e Ed Sheeran

Attualità giovedì 10 agosto 2023 ore 09:15

Tragedia al depuratore, il cordoglio dei sindaci

Deidda, Toti e Spinelli ribadiscono l'importanza di investire sulla sicurezza sul lavoro. Vicinanza anche da Antonio Mazzeo e dall'assessora Nardini



SANTA CROCE SULL'ARNO — La morte drammatica di un operaio di 42 anni a seguito di un incidente avvenuto al depuratore del Consorzio Aquarno, e che ha coinvolto anche un secondo lavoratore, ha sconvolto l'intero Comprensorio del Cuoio.

Anche alcuni sindaci, ovvero Giulia Deidda, Gabriele Toti di Castelfranco di Sotto e Alessio Spinelli di Fucecchio, hanno espresso la loro vicinanza. "Siamo scioccati per quanto accaduto al depuratore che serve le aziende del settore conciario del Comprensorio - hanno detto - non conosciamo ancora la dinamica dell'incidente e quindi ci asteniamo al momento da valutazioni e giudizi. Resta il fatto che una persona è deceduta a causa di un incidente sul lavoro e una seconda è rimasta coinvolta".

"Dobbiamo rimarcare con forza quanto il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro sia centrale nel nostro Paese - hanno concluso - in Italia occorre fare di più per evitare gli incidenti sul lavoro. Esprimiamo tutto il nostro cordoglio e quello delle comunità che rappresentiamo alla famiglia dell'operaio deceduto".

Anche dalla Regione, con il presidente dell'assemblea Antonio Mazzeo e l'assessora Alessandra Nardini, sono arrivate parole di sconforto. "Di lavoro non si dovrebbe morire mai - ha scritto il primo - alla famiglia, ai parenti, ai colleghi di lavoro, agli amici va tutto il cordoglio del Consiglio regionale della Toscana. Fare di tutto per fermare questa strage silenziosa è e sarà sempre una priorità della nostra agenda politica".

"Un altro morto sul lavoro, un altro ferito, un altro incidente - ha detto Nardini - bisogna mettere al centro la tutela della persona e la sicurezza non può e non deve essere considerata un costo. Dobbiamo impegnarci a diffondere la cultura della sicurezza sul lavoro già a partire dai banchi di scuola. Questo è il momento del cordoglio, mi stringo alla famiglia e ai colleghi della vittima".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lungo intervento di Alia per rimuovere i rifiuti abbandonati tra i due ponti che attraversano il torrente Vincio e il canale Maestro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca