Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SAN MINIATO14°18°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Attualità venerdì 16 dicembre 2016 ore 15:17

Regione, scuola, impresa unite per la formazione

Si è svolto stamani il seminario promosso da Poteco e agenzia Forium, alla presenza dell'assessore regionale Cristina Grieco



SANTA CROCE SULL'ARNO — "Riduzione del tasso di dispersione scolastica e valorizzazione di percorsi formativi in grado di favorire l'alleanza scuola-lavoro sono tra gli impegni che la Regione Toscana sta sostenendo con forza riuscendo a sollecitare una sinergia virtuosa che coinvolge istituzioni, scuola e impresa". A parlare è l’assessore regionale all’istruzione Cristina Grieco, ospite stamattina del seminario I giovani e l’obbligo formativo: Drop-out e IEFP, attualità e prospettive nell’area pisana.

L’evento, promosso dal Polo Tecnologico Conciario e dall’agenzia Forium di Santa Croce sull’Arno ha visto la presenza di numerosi rappresentanti di istituzioni e imprese del Comprensorio del cuoio per la consegna degli attestati di qualifica drop-out per alcuni progetti formativi che hanno coinvolto, oltre al Poteco e all’agenzia Forium, le associazioni conciarie del distretto toscano e l’Istituto Cattaneo di San Miniato.

Dati significativi, quelli evidenziati nel corso del seminario sui corsi drop-out che ne testimoniano l’utilità: rivolti a studenti fuoriusciti dal percorso scolastico, i drop-out, grazie ad una formazione mirata e pratica, riescono a trasferire competenze che sono concretamente spendibili nel mondo del lavoro. Un risultato reso possibile soprattutto dalla collaborazione tra scuola, imprese e istituzioni, che sono coinvolti nella loro organizzazione, e che nel distretto conciario toscano continuano un dialogo complessivo per la formazione che sta ottenendo risultati sempre più importanti. 

"Dalle scuole elementari fino all’Università - ha detto l’ad Poteco Leonardo Volpi - grazie ad iniziative e corsi ad hoc riusciamo a spiegare agli studenti le potenzialità lavorative connesse al settore della concia e favorire un concreto scambio tra offerta e domanda di lavoro per il conciario, importante per gli studenti che trovano sbocchi lavorativi e per gli imprenditori che possono trovare professionisti formati e competenti".

"La sinergia per la formazione tra istituzioni, scuola e impresa di questo distretto industriale - ha commentato il sindaco di Santa Croce sull’Arno Giulia Deidda, presidente Poteco - ne fa un modello valido che ci auspichiamo possa essere valorizzato sempre di più nell’interesse della collettività".

Presenti al seminario di questa mattina, tra gli altri, Cristiana Bruni dirigente Gestione, rendicontazione e controlli ambiti territoriali Pisa e Siena, Alessandro Frosini preside Istituto Cattaneo di San Miniato, Mariangela Bucci assessore alle politiche culturali Comune Santa Croce sull’Arno, Giulio Nardinelli assessore allo sviluppo economico del Comune di Castelfranco di Sotto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, giovedì 29 Settembre, sono stati riportati oltre 11mila tamponi processati. In Provincia di Firenze registrati 4 nuovi decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità