QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 14° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità venerdì 08 novembre 2019 ore 16:39

La Rsa Meacci adesso ha anche una palestra

Fondamentale per la sua realizzazione è stato il contributo della Fondazione Pisa. Il taglio del nastro alla presenza della sindaca, Giulia Deidda



SANTA CROCE SULL'ARNO — Questa mattina è stata inaugurata la nuova palestra della Casa di Riposo "Giovanni Meacci" di Santa Croce sull'Arno, realizzata grazie al contributo di 100mila euro da parte della Fondazione Pisa, cui sono stati aggiunti 10mila euro dalla Polisportiva Spensierati.

Oltre alla nuova palestra, ricavata da una parte del cortile interno che finora era inutilizzato, sono stati fatti altri interventi che hanno complessivamente migliorato la struttura: installata una casetta - magazzino che ha permesso di recuperare spazi nei quali verrà istituito il centro diurno; eseguita la ritinteggiatura delle pareti esterne;  acquistati attrezzi per la palestra e materiali utili alla quotidianità della casa di riposo, tra cui anche un nuovo televisore; messi a punto tutti i percorsi di certificazione per la sicurezza dell'edificio (in termini di antisismica e di prevenzione incendi).

La sindaca Giulia Deidda, nel suo intervento inaugurale, ha ricordato che l'amministrazione ha investito più volte in passato nella casa di riposo oggi Rsa, confermando ogni volta la ferma volontà di resistere nella gestione comunale della struttura.

"Il Comune non ha l'obiettivo di fare profitto da realtà come questa - ha detto Dedda -, il bilancio di questa Casa di Riposo è comunale e parte dei dipendenti che lavorano qui sono dipendenti comunali. Questa è la differenza tra una gestione pubblica e una privata. Il monitoraggio dei livelli di soddisfazione degli ospiti e delle loro famiglie che portiamo avanti insieme al Sant'Anna ci dà ragione. I livelli di gradimento sono molto alti e ci incoraggiano ad andare avanti su questa strada".

Carla Zucchi, che nella consiliatura 2014-2019 ha seguito come assessore al sociale questo percorso di rinnovamento degli ambienti della RSA Meacci, è intervenuta porgendo un saluto speciale: "Questa è per tutti una vera casa. Una casa per chi ci risiede, una casa per chi ci opera, una casa per chi la visita. Sono molto contenta di aver fatto parte di questo progetto che è un progetto di cura e affetto per le persone". 

Anche Nada Braccini, attuale assessora al sociale, ha colto l'occasione per ringraziare l'ex assessore Zucchi e per salutare i presenti. Mentre Fania Biondi, a nome della polisportiva Spensierati, ha ricordato che l'associazione da 25 anni promuove l'attività fisica in ogni fase della vita e per questo segue progetti con bambini, adulti e anziani. Non senza commozione ha espresso la sua soddisfazione nel veder realizzato il sogno degli Spensierati per gli ospiti della Meacci.



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca