Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SAN MINIATO17°34°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Checco Zalone torna con un nuovo video (animato): «Sulla barca dell'oligarca»

Attualità mercoledì 26 gennaio 2022 ore 07:30

"Il mercato in piazza Romero è destinato a morire"

Alcuni posti lasciati vuoti al mercato di Santa Croce

Confcommercio e alcuni ambulanti chiedono un intervento dall'amministrazione per rilanciare il mercato: "Sempre meno banchi e sempre più buchi"



SANTA CROCE SULL'ARNO — La Confcommercio della Provincia di Pisa raccoglie il grido di aiuto degli operatori del mercato di Santa Croce e chiede all'amministrazione di intervenire prima che sia troppo tardi.

"Purtroppo si sta avverando quello che in ogni confronto con il sindaco Deidda e l'assessore Bocciardi sosteniamo da tempo - ha spiegato il responsabile sindacale di Confcommercio, Alessio Giovarruscio - affari in fumo e operatori in fuga, se dovessimo utilizzare uno slogan per caratterizzare la situazione di un mercato ridotto ormai ai minimi termini".

"La quantità di posti vuoti è disarmante, è sufficiente uno sguardo per capire lo stato di enorme difficoltà di questo mercato. A queste condizioni è impensabile attrarre nuovi operatori, diversificare l'offerta e alzare la qualità - ha continuato - c'è poco da fare: i fatti dimostrano che il mercato storico, ingiustificatamente e ostinatamente collocato in piazza Romero, è destinato a morire".

"Addirittura si verificano situazioni paradossali in cui qualche collega va alla spunta in altri mercati e, se non trova posto, torna a montare a Santa Croce - ha aggiunto Giovanni Mallia, ambulante di lungo corso - se si continua così, alla fine saremo costretti a lasciare tutti, la gente non viene in piazza Romero". "Ogni settimana si arrivano ormai a contare una trentina di posti vuoti - ha commentato Bruno Filidei, mercatale dal 1973 - ci sono sono più spuntisti che concessionari, i quali lasciano il posto o vanno a cercare altri mercati. Venire non vale più neanche il prezzo della benzina, e anche io, come molti altri, dovrò cercare una nuova sistemazione".

"Solo il rientro in centro può garantire al mercato di Santa Croce una possibilità autentica di rilancio e di riscatto - ha concluso Giovarruscio - invitiamo sindaco e l'assessore a un sopralluogo al mercato per toccare con mano la situazione e riprendere una discussione vera sulla collocazione definitiva".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, venerdì 27 Maggio, 11 nuovi casi in meno rispetto a ieri. Calo di nuovi contagi anche nelle Province di Pisa e di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità