Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Firenze, assalti con esplosivo agli sportelli bancomat: ecco come agivano

Attualità sabato 08 dicembre 2018 ore 15:30

Scuola Collodi, Regione assicura il contributo

Un rendering del progetto
Un rendering del progetto

Soldi in arrivo nel 2019 per l'istituto di Ponte a Elsa. Gabbanini: "Era importante avere la certezza, così possiamo andare avanti"



SAN MINIATO — “I soldi ci sono e saranno stanziati nel 2019”. Questo il contenuto dell'incontro che si è svolto martedì pomeriggio (4 dicembre) tra il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, gli assessori Chiara Rossi e Marzia Fattori e i rappresentanti dei genitori, relativo al finanziamento che riguarda la nuova scuola “Collodi” di Ponte a Elsa. “L'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco ci ha confermato che, a seguito del bando regionale dove ci siamo posizionati al 24esimo posto, nel 2019 ci verrà erogato il contributo destinato all'edilizia scolastica – spiega il sindaco -. Esiste già il progetto definitivo e il Comune è in fase di realizzazione di quello esecutivo; questa notizia ci permette, una volta avuto il contributo, di poter andare a gara e procedere poi con l'affidamento dei lavori”.

L'assemblea farà il punto nel mese di gennaio, quando l'amministrazione intende convocare un nuovo incontro stavolta alla presenza di tutti i genitori. “In quella occasione saremo in grado di fornire i dettagli relativi ai tempi di realizzazione – spiegano gli assessori Rossi e Fattori -. Per la nuova costruzione l'amministrazione comunale ha già investito risorse proprie (oltre 200mila euro) per la progettazione e l'acquisto del terreno. Siamo fiduciosi che, una volta intercettato il contributo regionale, si potrà arrivare all'inizio dei lavori e fare la posa della prima pietra”.

Il progetto della nuova scuola “Collodi”, oltre a rivolgersi alla primaria, ingloba anche il nido di via Poggio a Pino “Il gatto e la volpe”. Il nuovo edificio, già presentato ai genitori, mostra una struttura più grande di quella esistente, con materiali ecocompatibili e riciclabili, antisismica e all'avanguardia. Avrà una superficie di 1.375 metri quadrati (852 destinati alla primaria e 201 per il nido), con sei aule, mentre il resto sarà occupato da un ampio loggiato.

“Questa notizia è molto importante e ci rassicura. Avere la sicurezza del contributo ci permette di andare avanti con il progetto e arrivare all'inizio dei lavori – spiega il sindaco -. Fare questo passaggio con la Regione Toscana era necessario, anche perché larga parte del costo della struttura tiene conto di questo finanziamento – e conclude -. L'attenzione dell'amministrazione sull'evolversi del progetto resterà molto alta, soprattutto in questa fase così delicata, affinché si diano risposte certe ai genitori e agli insegnanti, perché vogliamo vedere avviato un progetto consistente che garantisce uno scuola come non ce ne sono in tutto il Comprensorio”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sinistro si è verificato in direzione mare. La persona ferita è stata trasportata in ospedale. Importanti le ripercussioni sul traffico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità