Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:SAN MINIATO13°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 10 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Principe Filippo, colpi a salve di cannone in tutto il Regno Unito

Cronaca domenica 07 marzo 2021 ore 18:00

E' morto l'imprenditore Gabriello Bertini

Gabriello Bertini

Impegnato per anni in politica, nel Consorzio Artigiani e con la Casa Culturale, aveva 86 anni ed era ricoverato a Careggi. Il ricordo del sindaco



SAN MINIATO — "Un altro gravissimo lutto per tutta la comunità sanminiatese. Stamani se n’è andato Gabriello Bertini. Aveva 86 anni ed era ricoverato in Ospedale a Careggi" ha fatto sapere il sindaco, Simone Giglioli. Che annunciando la scomparsa dell'imprenditore della Pallets F.lli Bertini ha voluto sottolineare il suo pluriennale impegno per il territorio, ultimamente come presidente della Casa Culturale, esprimendo profondo cordoglio a nome di tutta la comunità.

"Per parlare delle opere di Gabriello Bertini servirebbe un libro - ha sottolineato il primo cittadino -. Tantissimi sono i segni, le opere e testimonianze che ci ha lasciato. Gabriello è stato anche consigliere comunale, per 2 mandati, nel secondo mandato di Alfonso Lippi e nel primo di Angelo Frosini, facendo parte del gruppo del Pds e dopo dei Ds. Ma tanti sono stati i fronti di impegno di Gabriello. Il Consorzio Artigiani di San Miniato Basso, a cui si deve la costruzione della zona artigianale. Una zona artigianale nata con grande sforzo di Gabriello e altri imprenditori, che iniziò il suo iter a metà anni '80 e vide la sua costruzione a metà anni '90, ora in quella zona artigianale lavorano circa 1000 persone. La Casa Culturale, nella quale ha sempre profuso un impegno enorme, facendola crescere, e contribuendo a farla diventare uno dei più importanti luoghi di aggregazione e sociali della nostra provincia. Il rammarico è che non ha visto concludersi l’immobile adiacente alla Casa Culturale, questo restava un cruccio che si è portato dietro per tanto tempo, lo viveva come una ferita aperta. E poi c’è l’azienda, lo diceva sempre da portare la paglia a Cusignano, luogo di origine del Bertini, aveva costruito una azienda solida, che era rimasta tale anche dopo le separazioni familiari e dopo l’incendio del capannone del 2000. Non si era arreso, anzi erano nuove sfide, per le quali era sempre pronto.Gabriello è una delle prime persone che ho conosciuto nel mio impegno politico". 

"Nel suo impegno politico - ha concluso Giglioli - ha sempre portato i temi dello sviluppo e del lavoro, propri di una generazione che aveva vissuto la mezzadria e la miseria. I suoi interventi erano sempre molto ascoltati perché rappresentavano uno sguardo attento sulla realtà. Gabriello mancherà tanto a San Miniato Basso, mancherà all’intera comunità di San Miniato. Mancherà tanto a tutti noi. Il primo pensiero va alla famiglia, ai figli Massimiliano, Giacomo, ai nipoti, al fratello Dario, già provati solo pochi mesi fa da un altro terribile lutto. Addio Gabriello, le tue tante opere resteranno a testimoniare il tuo enorme impegno!"

“Gabriello Bertini era un imprenditore e soprattutto una persona straordinaria per il suo impegno nel lavoro e nel sociale, per la sua famiglia, per la sua comunità", cosi la Cna ricorda oggi l'imprenditore, aderente alla Cna di Pisa fin dagli inizi delle sue attività imprenditoriali.

“Gabriello è sempre stato un autorevole punto di riferimento per la Cna della zona del Cuoio - hanno aggiunto -, ricoprendo numerosi incarichi. Fu tra i fondatori del Consorzio Artigiani sanminiatesi che realizzò i primi capannoni a San Miniato Basso negli anni ’80 sempre seguito dalla CNA. Gabriello era una persona solare, ti accoglieva con quel suo sorriso largo, con gli occhio perennemente spalancati, attenti a qualunque dettaglio, gentili e curiosi. I suoi luoghi del cuore erano la sua impresa e il suo amato circolo. Entrambi fondati, edificati e fatti crescere con caparbia capacità e intelligenza".

"Ci mancherai Gabriello, emblema di un mondo e di uno stile di vita, sobrio e tenace, abituato ad accontentarsi di poco e a rimboccarsi sempre le maniche, ma che ha fatto crescere e diventare grandi con il lavoro e con l’impegno, la sua comunità e la sua città. Addio Gabriello, compagno di tante lotte e di tante soddisfazioni. Cna di Pisa è particolarmente vicina ai soci ed ai lavoratori della sua impresa e soprattutto a tutta la sua famiglia, già duramente colpita dalla recente scomparsa di suo nipote Gianluca Bertini".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo, di origini napoletane, era molto conosciuto nel comprensorio del cuoio dove viveva, e in Valdera. Aveva un'attività a Peccioli
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità