Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:37 METEO:SAN MINIATO14°23°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità martedì 28 maggio 2024 ore 07:40

La provincia di Pisa è dei bambini, ma non dei giovani

Il Sole 24 Ore classifica le province italiane per qualità della vita di tre fasce d'età: in quella di Pisa bene i minori e in chiaroscuro i giovani



PISA — Una provincia che sorride ai bambini, non molto agli anziani e davvero poco ai giovani. Il quadro è fornito dalla quarta ricerca sulla qualità della vita per fascia d'età realizzata da Il Sole 24 Ore, che ha analizzato le province italiane sulla base di alcuni indicatori specifici per ogni classe generazionale. Per la provincia di Pisa, la differenza tra la qualità della vita per gli under 10 e i giovani tra 18 e 35 anni è piuttosto significativa, mentre si colloca a metà strada quella degli anziani over 65.

Per quanto riguarda i bambini, ovvero con meno di 10 anni, la provincia di Pisa si classifica infatti al 25esimo posto in Italia, spiccando soprattutto per l'indicatore relativo ai pediatri, che tiene in considerazione il numero di professionisti attivi ogni mille residenti da 0 a 14 anni. Non la migliore, comunque, in Toscana. Anzi: a far meglio per la qualità di vita dei bambini sono Siena (9°), Firenze (13esima), Arezzo (17esima) e Massa Carrara (20esima).

Come detto, la città perde molte posizioni per i giovani, dai 18 ai 35 anni, scivolando al 67esimo posto. Mentre, ovviamente, per quanto riguarda la percentuale di giovani laureati nella popolazione tra 25 e 39 anni la provincia si posiziona molto bene (13esima), a far perdere posizioni sono l'imprenditorialità giovanile (81esima), ovvero la percentuale di imprese con titolare un under 35 sul totale delle imprese registrate, così come il numero di amministratori comunali under 40 (77esima) e l'età media al parto del primo figlio (86esima), sempre più alta. 

Anche sul fronte del lavoro giovanile, la provincia non ottiene un grande riscontro: per la disoccupazione giovanile, ovvero la percentuale di popolazione tra 15 e 34 anni che non ha un lavoro, si attesta al 44esimo posto; peggio sul versante delle trasformazioni a tempo indeterminato, cioè la percentuale di variazioni contrattuali da rapporti a termine, stagionali, in somministrazione, intermittenti e apprendistato ogni mille abitanti (48esimo).

Infine, per gli anziani, ovvero con più di 65 anni, la provincia si attesta al 53esimo posto. Buoni i posizionamenti per quanto concerne l'aspettativa di vita (24esimo) e la percentuale di infermieri non pediatrici ogni 100mila abitanti (30esimo), mentre sono piuttosto negativi gli indicatori sull'esposizione all'inquinamento acustico (75esimo), persone sole (62esimo) e il consumo di farmaci per la depressione (101esimo posto). 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tre nuovi mezzi per le linee extraurbane dell'hinterland pisano, di San Miniato e Larderello. Nuovi bus anche per il servizio urbano del capoluogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità