Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:SAN MINIATO8°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Politica martedì 13 maggio 2014 ore 12:53

Per Cripezzi la rivoluzione parte dal centro storico

Emanuele Cripezzi

Spostare la polizia municipale alle ex scuole Landini e cambiare l'assetto del centro, sono alcune delle sue proposte



FUCECCHIO — Emanuele Cripezzi, candidato sindaco di Fucecchio per la lista civica Fabrica Comune e per la Sinistra, ha le idee molto chiare sul futuro del centro storico della città.

“Il centro storico di Fucecchio è il punto nevralgico del mio programma - spiega Cripezzi, come già detto in occasione del primo confronto con gli altri contendenti della poltrona da sindaco di sabato scorso, alla Fondazione Montanelli Bassi, organizzata dall'associazione Fucecchio Riscopre -. Le nostre idee sono concrete e facilmente realizzabili, il nostro intento non è promettere, ma fare affinché al termine della legislatura si possa essere giudicati sul nostro operato” .

"Abbiamo assistito ad un tam tam di promesse mirabolanti e difficilmente realizzabili viste le poche risorse - spiega Cripezzi -, ma noi siamo abituati a percorrere un'altra strada: quella della realtà e concretezza con i nostri cittadini”.

Secondo Cripezzi occorre spostare il distretto socio sanitario dal Palazzo ex scuola Landini al presidio ospedaliero San Pietro Igneo, creare la Casa della Salute ove portare il centro prelievi, creare ambulatori medici e servizi, potenziare il pronto di primo soccorso. “La mia ferma intenzione è portare alle ex scuole Landini la polizia municipale risparmiando e, al tempo stesso, garantendo più sicurezza al centro storico".

Potenziare il centro artoprotesico Cesat "affinché la struttura possa diventare veramente il fiore all'occhiello della nostra Regione", precisa Cripezzi. Un maggiore decoro al centro storico senza più maleodoranze e strade dissestate. "È necessario anche un piano del colore per la ristrutturazione dei palazzi con sgravi fiscali per incentivare il cambio d'uso dei volumi a “piano strada” - precisa -; una nuova illuminazione a led, miglioramento del servizio porta a porta con l'introduzione sperimentale della TrashCard (più differenzi, meno paghi)".

Incentivi a fondo perduto per le attivitità artigiane. Ripotenziare le piccole botteghe, incentivare gli studi professionali a trasferire le sedi nel centro storico, incentivare l'apertura di piccoli locali di ristorazione. Per Cripezzi "cambiare volto al centro è prioritario". Intende poi sviluppare “l'albergo diffuso” e incentivare gli affitta camere per un turismo religioso (i pellegrini della via Francigena) e il turismo sanitario (per i familiari dei pazienti del Cesat). Puntare alla rivalutazione del Poggio Salamartano con iniziative per incentivare anche le attività del circolo Mcl. Cambiare e potenziare la segnaletica per uno sviluppo turistico.

Cripezzi dice basta al degrado e agli atti di vandalismo al Parco Corsini. E punta ad ampliare i locali della biblioteca, spostare il Ciaf e La Limonaia con la costruzione di un punto di aggregazione per la realizzazione di un centro Hub giovanile e a valorizzare le Torri. Il candidato di Fabrica Comune guarda poi alla nuova viabilità. “Solo concordando con i cittadini potremmo definire l'attuazione e le eventuali modifiche al piano del traffico e quindi la pedonalizzazione del centro”, ha spiegato.

Punta poi sui controlli agli affitti e lo stop alla conversione dei fondi in abitazione, proponendo defiscalizzazioni per chi cambia la destinazione di uso dei fondi in “commerciale” e sgravi ai negozi che apriranno in centro storico. E lancia una sfida all'inaugurazione del nuovo parcheggio: "A me interessa il 'martedì' di quest'opera e di Fucecchio, il giorno dopo l'inaugurazione - conclude -. È da lì che noi puntiamo è da lì che noi scommettiamo sul nostro futuro”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Confcommercio si fa portavoce delle richieste dei commercianti: "Dalle 19 i clienti evitano il centro per paura delle multe”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità