Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:06 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti: 10 anni di errori, ipocrisie, propaganda e il falso problema delle Ong

Politica lunedì 17 novembre 2014 ore 11:37

M5S: "C'è tasi e Tasi"

I grillini hanno analizzato le aliquote dei vari comuni del Comprensorio per un confronto oggettivo. De Monte: "Il nostro comune ha la tasi più alta"



CASTELFRANCO — E' polemica a Castelfranco sul valore della Tasi. Il Movimento 5 Stelle ha analizzato infatti i valori dei vari comuni per fare un confronto. 

"In generale, la TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili) è dovuta dai possessori di prima casa ed è calcolata in base al tipo di immobile. Questo calcolo non è però uguale per tutti comuni, nemmeno per quelli confinanti.

La base di partenza è la rendita catastale dell’immobile, che non è direttamente collegata al suo valore di mercato, ma per ragioni storiche molto complesse, può anche essere molto diversa per i vari comuni.

Per poter fare dei confronti oggettivi - spiega la capogruppo Cristina De Monte - abbiamo provato a calcolare la TASI per uno stesso immobile in vari comuni e il risultato lo riportiamo nella tabella seguente. Per fare il calcolo è stato usato un software disponibile negli studi commerciali, quello usato da tutti i professionisti per calcolare la tassa ai cittadini. Abbiamo scelto di partire da un appartamento di civile abitazione non di lusso, categoria A2-2, di 4 vani tipo cucina-soggiorno, 2 camere e bagno (prima riga).

A Castelfranco ci sono rendite molto alte: l’appartamento preso ad esempio ha la rendita paragonabile a quella di un ugual appartamento posto a Forte dei Marmi (colonna 2).

Oltre al valore alto della rendita, l’Amministrazione del nostro comune ha deciso di applicare l’aliquota massima concessa: il 3,3‰ (2,5‰ +0,8‰) (colonna 3).

Dal calcolo si ottiene la TASI lorda (colonna 4) cui vanno applicate le eventuali detrazioni stabilite nei vari comuni e correlate al valore della rendita catastale dell’immobile (colonna 5).

Il risultato è la TASI dovuta (colonna 6), calcolata per uno stesso appartamento posto nei vari comuni come riportato nella tabella.

L’appartamento preso ad esempio: paga € 210,00 a Castelfranco di Sotto, € 113,14 a Santa Maria a Monte, € 29,93 a Santa Croce, € 20,58 a San Miniato e ZERO a Montopoli. Le eventuali detrazioni per figli o reddito ISSE, decise dai vari comuni in base alla categoria di occupante l’immobile, non sono riportate in questo calcolo. Volendo dare un valore generale ed esplicativo al calcolo non è stato possibile inserire tutte le variazioni e i casi possibili. Quindi, il valore calcolato di TASI, potrebbe essere inferiore se per esempio ci sono figli a carico o situazioni particolari. In ogni caso, anche calcolando le eventuali detrazioni, la stessa famiglia (quindi con le stesse eventuali detrazioni) per un appartamento posto a Castelfranco di sotto pagherebbe di più di uno posto nei comuni dove si paga già poco (come Santa Croce e Fucecchio) o dove non si paga niente (come Montopoli).

Il dato certo e inconfutabile è comunque che: i cittadini e proprietari di immobili di Castelfranco di Sotto pagano molto di più di quelli dei comuni confinanti.

I servizi indivisibili (la manutenzione dei parchi, delle strade, delle piazze, l’illuminazione pubblica ecc.) forniti dall’amministrazione in cambio della TASI, sono di primo ordine? No!

Le manutenzioni ordinarie e straordinarie sono tangibilmente insufficienti e l’amministrazione sostiene di non aver introiti a sufficienza per fornire quei servizi.

E negli altri comuni con TASI più basse, i servizi indivisibili sono indecenti?

Apparentemente no: le strade non cadono a pezzi, i parchi e le piazze sono ben tenuti e puliti.

E’ proprio una fortuna avere una casa a Castelfranco di Sotto invece che a Montopoli, o Santa Croce! Non avremo i servizi miglioro ma abbiamo la tasi più alta"

In allegato la tabella con i valori analizzati. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal bollettino regionale i dati aggiornati alle ultime 24 ore. In Toscana sono state accertate oltre 1500 nuove positività
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità