QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 17°31° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 22 agosto 2018

Attualità martedì 13 febbraio 2018 ore 14:45

Fucecchio, la popolazione continua a scendere

Nel corso del 2017 il Comune ha calcolato che gli abitanti sono passati da 23403 a 23275. Stazionario il numero degli stranieri



FUCECCHIO — Scende ancora il numero di cittadini residenti nella cittadina E’ il terzo anno consecutivo che si verifica questo fenomeno dopo che per oltre 15 anni il trend era stato positivo, portando il territorio comunale a sfiorare i 24 mila abitanti. 

Nel corso del 2017 la perdita è stata di 128 residenti; se si sommano anche i dati del 2016 e del 2015 il calo è stato di 457 unità. Questa flessione ha fatto scendere il numero totale dei residenti a 23275 (dato aggiornato al 31 dicembre 2017).
Anche nel 2017 sono risultati negativi sia il saldo naturale, con 188 nascite a fronte di 255 decessi, sia il saldo migratorio con 944 nuovi residenti a fronte di 1005 cittadini che hanno lasciato il territorio comunale.

Si mantiene pressoché stazionario il numero di cittadini stranieri che vive a Fucecchio: nel 2016 erano 4116, nel 2017 il dato si è assestato sui 4089 (-27). La percentuale sul totale dei residenti è del 17,57%, un dato leggermente inferiore rispetto al passato quando si era superato anche il 18% (18,22% nel 2015). 

La comunità più numerosa rimane di gran lunga quella cinese con 1812 cittadini (-17 rispetto al 2016), seguita da quella albanese con 785 (-31), poi marocchina con 383 (+1) , senegalese con 260 (-16), romena con 237 (+1), georgiana con 114 (-1) fino a scendere sotto le 100 unita per quella filippina, con 70 residenti, e quella indiana con 69. In totale sono 64 le nazioni presenti con almeno un residente. Un dato particolarmente significativo nella presenza degli stranieri è quello relativo al genere con una suddivisione praticamente paritaria tra uomini (2044) e donne (2045), in questo senso nel corso degli anni si è verificata una profonda trasformazione nelle comunità straniere che nel decennio scorso erano a larghissima maggioranza maschile.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità