QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 14° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 14 novembre 2019

Attualità mercoledì 03 luglio 2019 ore 13:05

Il palazzo storico diventa Tenenza dei carabinieri

All’ex scuola Landini Marchiani sono partiti i lavori per trasformare l’edificio nella Tenenza dei Carabinieri di Fucecchio



FUCECCHIO — Dal portone principale dello storico palazzo Landini Marchiani, prima sede di una scuola e più recentemente di uffici pubblici, questa mattina è entrato un piccolo scavatore. E’ l’avvio dei lavori per la realizzazione di quella che sarà la Tenenza dei Carabinieri di Fucecchio

La trasformazione dello storico edificio in una caserma, approvata anche dalla Sovrintendenza ai beni architettonici di Firenze, consentirà a Fucecchio di vedere elevare a Tenenza l’attuale stazione dei Carabinieri. L’intervento fa seguito al lungo iter amministrativo iniziato con la richiesta del sindaco per avere un più efficace contrasto alla criminalità e poi approvato dagli organi preposti come la Prefettura di Firenze e il Ministero della Difesa.

Fucecchio avrà quindi un numero maggiore di militari di quelli attuali a presidio del territorio e con la realizzazione della tenenza nel palazzo Landini Marchiani recupererà la palazzina attuale sede della Stazione dei Carabinieri in Piazza Montanelli, attualmente di proprietà del Demanio, per utilizzarla come nuova sede della Polizia Municipale.

“Quello iniziato stamani – ha spiegato il sindaco Alessio Spinelli – è l’intervento strutturale sul palazzo. Si tratta di una lavoro necessario per consolidare l’edificio sul quale poi verranno fatti tutti i lavori per l’adeguamento dei locali che ospiteranno i militari, sia gli uffici che gli appartamenti. Il costo dei lavori iniziato oggi è di 150 mila euro ed è un passaggio obbligato concordato con i vertici dell’Arma e col Ministero della Difesa”.

I lavori, diretti dall’architetto Salvatore Spitaleri, sono realizzati dalla ditta Taddei Massimo di Lido di Camaiore (LU).

“Oggi sono particolarmente orgoglioso di dare il via ai lavori – ha aggiunto il sindaco - perché io quando si è parlato di sicurezza ho sempre anteposto i fatti alle parole. Le polemiche strumentali le ho lasciate a chi si è specializzato nel farle, io ho preferito lavorare e ottenere dei risultati concreti. La sicurezza urbana si migliora con i fatti, non certo con le parole e con l'interminabile propaganda”.



Tag

Mose, Fiorello in diretta: «7 mld per un opera che non serve a niente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità