Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:15 METEO:SAN MINIATO16°21°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 29 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Samantha Cristoforetti è la prima comandante della Iss: «Grazie all'Italia se sono qui»

Attualità mercoledì 26 luglio 2017 ore 12:15

Il Comune capofila della Francigena

La promozione turistica unificata fra i trentanove comuni attraversati dal percorso storico riconosce a Fucecchio un ruolo chiave



FUCECCHIO — A seguito dell'accordo siglato ieri a Firenze fra i trentanove Comuni interessati, il Comune del leone rampante farà da capofila per lo sviluppo della Francigena assieme a Pontremoli-Massa, Lucca e Siena. L'obiettivo è quello di creare un prodotto omogeneo, con servizi e offerte integrate lungo tutto il cammino medievale, sempre più conosciuto e apprezzato a livello europeo.

Ai comuni firmatari sono state affidate le funzioni in materia di gestione dell’accoglienza e dell’informazione turistica, di promozione e comunicazione del prodotto turistico, di manutenzione ordinaria degli itinerari escursionistici e di monitoraggio ed analisi dei flussi turistici.

La convenzione siglata individua 4 aggregazioni di Comuni. L’aggregazione nord (Pontremoli, Filattiera, Villafranca in Lunigiana, Bagnone, Licciana Nardi, Fosdinovo, Aulla, Carrara, Massa, Montignoso), centro-nord (Seravezza, Pietrasanta, Camaiore, Massarosa, Lucca, Capannori, Porcari, Montecarlo, Altopascio, Ponte Buggianese), centro-sud (Fucecchio, Santa Croce, Castelfranco, San Miniato, Castelfiorentino, Montaione, Gambassi) e sud (San Gimignano, Colle di Val d’Elsa, Monteriggioni, Siena, Monteroni, Buonconvento, Montalcino, San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Radicofani, San Casciano dei Bagni, Abbadia San Salvatore).

I comuni si avvarranno della collaborazione di enti quali Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana per la promozione del prodotto turistico, dell'Irpet per l'analisi dei dati sui flussi turistici e di un soggetto tra quelli partecipanti all'Associazione europea delle vie francigene per l’attività di manutenzione ordinaria necessaria per garantire la percorribilità integrale ed omogenea lungo tutto il tracciato.

"Adesso - ha spiegato il sindaco Alessio Spinelli - occorre mettersi rapidamente a lavoro per fare la nostra parte con grande impegno. Questa convenzione e questo modo di intendere la Francigena, come un prodotto turistico omogeneo in tutta la regione, potrebbe portare importanti occasioni di sviluppo e quindi anche la creazione di nuovi posti di lavoro. E' evidente che ci sono anche importantissime implicazioni culturali e spirituali nella valorizzazione dell'itinerario ma il nostro interesse prevalente è quello dello sviluppo turistico e di conseguenza anche occupazionale".

"Abbiamo lavorato - ha aggiunto l'assessore Daniele Cei - per ottenere questo importante riconoscimento di capofila dell'area centro-sud. L'assegnazione di questo ruolo testimonia il peso che il nostro Comune ha nello sviluppo turistico dell'area. L'importanza di Fucecchio, in particolare per quanto riguarda i cammini medievali, è dimostrata anche dalla nostra presenza nello sviluppo di un'altra risorsa escursionistica come la Romea Strata, un percorso di 800 km che da Tarvisio si unisce con la Via Francigena proprio a Fucecchio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sul territorio comunale l'amministrazione ha installato i dispositivi nelle vie di accesso di Montopoli. Capecchi: "Obiettivo di mandato raggiunto"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità