comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 21°30° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
domenica 05 luglio 2020
corriere tv
Nuovo scivolone di Gallera: «Se avesse avuto anche solo il 37,5 per cento di febbre»

Attualità giovedì 02 aprile 2020 ore 12:32

Comune dona all'ospedale tute per i sanitari

Emergenza Covid, nella donazione anche altro materiale per proteggere infermieri e medici. Partita la consegna di mascherine alle persone più fragili



FUCECCHIO — Il sindaco Alessio Spinelli e l’assessore alle politiche sociali Emiliano Lazzaretti ieri pomeriggio hanno consegnato all’ospedale San Pietro Igneo di Fucecchio, divenuto presidio low care per malati Covid-19, una consistente fornitura di materiale protettivo.

Ci sono infatti tute monouso per rischio biologico, visiere in plexiglas per la protezione facciale, copriscarpe monouso, guanti in lattice ad alta protezione.

Tutto questo grazie ai contributi di cittadini e aziende fucecchiesi: “Ne consegneremo altri – ha dichiarato il sindaco - grazie ai nostri concittadini che sono molto sensibili quando si tratta di sostenere l’ospedale. Invito tutti coloro che vogliono fare altre donazioni a prendere contatti con l’Urp del Comune”.

Inoltre il Comune ha fornito più di 1600 mascherine e altri dispositivi di protezione inviati alle persone più fragili. E' iniziata la distribuzione dei kit comprendenti anche guanti e disinfettante

Arriveranno a casa di coloro che sono in quarantena, agli immunodepressi, alle persone che usufruiscono di assistenza infermieristica domiciliare, a quelle che sono sottoposte a dialisi, ai malati oncologici e alle famiglie che hanno persone con grave disabilità. 

A tutti questi il Comune di Fucecchio fornirà le mascherine che ha ricevuto da tre importanti aziende del territorio che hanno riadattato la loro produzione per produrre mascherine: Ceitex, Factory e Notorius. Oltre a queste, un ringraziamento va anche a Otitalia che ha prodotto e donato confezioni di gel disinfettante.

La Ceitex ha prodotto mascherine in tnt (tessuto non tessuto), Factory ha prodotto mascherine sterilizzabili, e quindi riutilizzabili, con tanto di istruzioni d’uso allegate, infine Notorius ha prodotto mascherine in cotone jersey, anche queste riutilizzabili.

Abbiamo ricevuto tantissime donazioni – ha detto ancora il sindaco Spinelli – grazie alla generosità di aziende, associazioni, singoli cittadini, comunità straniere e di tanti altri. Ringraziamo veramente tutti. In particolare ringraziamo le aziende del territorio che addirittura si sono impegnate anche a produrre le mascherine e a fornircele gratuitamente. Per quanto riguarda la distribuzione, in prima battuta abbiamo pensato agli operatori, alle strutture sanitarie come l’RSA “Le Vele” e al personale medico che più degli altri deve essere protetto per garantire le cure alle persone malate. Poi le abbiamo consegnate agli esercizi commerciali e alle numerose persone in coda agli uffici postali nei giorni del pagamento delle pensioni. Da ieri abbiamo iniziato la distribuzione ai cittadini più fragili, siamo partiti proprio da coloro che più degli altri hanno necessità di essere protetti. Stiamo facendo grandi sforzi e di questo non posso che ringraziare tutto il personale impegnato, i volontari e le associazioni che stanno facendo un grandissimo lavoro sul territorio”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca