QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 18°35° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
domenica 25 agosto 2019

Attualità venerdì 07 agosto 2015 ore 11:50

È morta a 96 anni la contessa Angelica Mayer

La contessa Angelica Mayer insieme a Rosanna Vaudetti

Toscana di nascita e milanese di adozione, aveva fondato l’associazione Storie Locali. Abitava spesso nella stupenda villa alle Pianore, sulle Cerbaie



SANTA MARIA A MONTE — La contessa Angelica Mayer delle Pianora si è spenta ieri mentre si trovava con la famiglia in vacanza, a Livorno. Aveva 96 anni.

Toscana di nascita e milanese di adozione, la contessa era nata a Firenze nel 1919 e aveva trascorso buona parte della sua infanzia a Montopoli in Valdarno. Poi con la famiglia si era trasferita a Milano.

Ma in Toscana e in particolar modo alle Pianore (che lei però chiamava Pianora, così come riportano alcuni documenti antichi, tipo il catasto Leopoldino) località sulle colline delle Cerbaie, al confine tra il territorio comunale di Santa Maria a Monte e quello di Castelfranco di Sotto, Angelica Mayer tornava spesso nella sua bellissima tenuta, attorniata da un parco stupendo, soggiornandovi ogni anno, da aprile a ottobre inoltrato, per poi passare la stagione invernale a Milano.

Donna affabile, gentile e di grande cultura, la contessa Angelica Mayer è stata insieme a un gruppo di amici, la fondatrice nel 1996 dell’associazione Storie Locali, di cui è stata presidente onorario.

L’atto fondativo dell’associazione culturale è stato firmato, nella tenuta di Pianora. Perché qui era il suo mondo, con le sue amiche di sempre, con quel forte legame con la Chiesa dedicata a Santa Cristina e soprattutto con tutti gli abitanti della frazione Tavolaia, che conosceva a uno a uno.

Agli inizi degli anni 2000 dette vita a un’iniziativa denominata “Festa sul Porto”, che si tenne proprio nel parco antistante la villa delle Pianore. Festa sul porto perché proprio qui alle Pianora c'era un porto, una dogana appunto, sul lago di Bientina o Sesto, come riportano numerose carte del 1700.

Un successo, la festa, grazie anche alla sua profonda conoscenza del territorio e al suo modo di raccontare la storia e le storie di questo suggestivo angolo delle colline delle Cerbaie.

Nel 2002, Sat 2000 – allora tv satellitare con sede a Roma, oggi TV 2000 - si interessò alla sua vita, realizzando proprio alla villa Le Pianore (villa Medicea attribuita all'architetto Bernardo Buontalenti, commissionata dalla famiglia Medici) un bel servizio giornalistico curato da Rosanna Vaudetti, volto televisivo noto per il suo passato di annunciatrice e conduttrice Rai.

“Era rimasto molto contenta di questo evento – ricorda Alberto Fausto Vanni, di Storie Locali, amico di vecchia data della contessa e della famiglia Mayer -. Spesso andavo a trovarla per farmi raccontare la sua vita trascorsa in questo territorio e qual era il suo rapporto con la gente del posto. Veramente una donna di alto spessore culturale, che amava la storia, la cultura e l’arte. Ci mancherà molto”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Cronaca