Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SAN MINIATO14°18°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Cronaca mercoledì 12 febbraio 2014 ore 17:03

Donati: "Da Rossi un impegno importante che premia il lavoro dei conciatori"

«La Regione sarà sempre al fianco di chi si impegna per andare avanti e migliorare», ha dichiarato il governatore della Toscana durante la sua visita in Valdarno



SANTA CROCE — Inizia così l’intervista sull’industria conciaria fatta al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e pubblicata sul prossimo numero di “Pelle di Toscana”, il periodico del Poteco.

Durante la sua visita al Comprensorio del cuoio ha evidenziato la necessità di rivedere il sistema della formazione destinando le relative risorse direttamente alle aziende meritevoli.

«Ho chiesto agli imprenditori in primo luogo di condividere le scelte forti che abbiamo in mente: vogliamo destinare la grande maggioranza dei fondi europei, che entro l'estate anticiperemo di due anni rispetto alle normali disponibilità, alle aziende che innovano, si internazionalizzano, creano occupazione. Credo che questa scelta sia importante anche per questa zona della Toscana, perché questo distretto è caratterizzato proprio da dinamicità imprenditoriale e dalla voglia di fare impresa, coniugata con la responsabilità sociale verso il territorio e i suoi abitanti. Quanto alla formazione, è l'argomento che mi viene sempre sollecitato durante questo viaggio in Toscana».

La visita alla nuova sede del Poteco è stata occasione per parlare di modifica della formazione professionale: non ritiene che il distretto del cuoio, eccellenza sotto il profilo formazione-lavoro, possa candidarsi ad essere uno dei poli trainanti?

«Senza dubbio. Ho visto in questa zona una realtà dinamica, che ha saputo affrontare la crisi con energia e inventiva, mettendosi in gioco sui nuovi mercati. So di esperienze formative locali interessanti, che assicurano un futuro ai giovani e qualità alle produzioni. Penso che questa esperienza sia davvero un esempio e ci potrà dare molti spunti nella riforma che vogliamo realizzare per tutta la Toscana».

Il tema della formazione e quello degli investimenti, dalle opere per il nuovo Poteco arrivando alla realizzazione del “Tubone”: possiamo rassicurare gli imprenditori sulla certezza dei tempi di completamento del Tubone?

«Produrre senza inquinare è e sarà l'obiettivo e la sfida che l'intera Toscana si propone. Fin dall'inizio del mio mandato mi sono impegnato perchè questo grande progetto fosse portato a termine, vincendo ritardi e inerzie. Vedo che si procede e che il completamento del sistema non è lontano. Continuerò a seguirlo personalmente e anche attraverso l'assessore all'ambiente».

«Le parole del presidente Rossi - dice il presidente Assoconciatori Franco Donati - sono un riconoscimento ancora più prezioso per il lavoro che i nostri conciatori svolgono perché prospettano un sostegno concreto a livello di indirizzo politico che potrà premiare in modo reale i risultati dei nostri imprenditori».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, giovedì 29 Settembre, sono stati riportati oltre 11mila tamponi processati. In Provincia di Firenze registrati 4 nuovi decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità