Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:05 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, le case in bilico e la distruzione provocata dalla frana: il video dal drone

Attualità martedì 10 maggio 2022 ore 19:30

Italconcia-Herambiente, un'alleanza sostenibile

Dalla pelle bio al fertilizzante di alta qualità: il progetto Be Future di Italconcia trova la sponda di Herambiente per chiudere il ciclo dei rifiuti



CASTELFRANCO DI SOTTO — Un ciclo industriale interamente votato alla sostenibilità, alla salvaguardia dell'ambiente e al recupero degli scarti. È questo il progetto di Italconcia, realtà conciaria di Castelfranco di Sotto che, insieme a Herambiente, azienda multiservizi operante in 265 Comuni tra Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Abruzzo e Friuli-Venezia Giulia, vuol trasformare i residui della lavorazione delle pelli in fertilizzante di alta qualità.

Il progetto, denominato Be Future, prevede la raccolta degli scarti presso tutti i clienti Italconcia e l’avvio a recupero. La conceria castelfranchese, infatti, ha messo a punto un processo innovativo che esclude l’impiego di sostanze a base fossile e di sostanze nocive o dannose per l'uomo e l’ambiente nella lavorazione. Il pellame prodotto, a marchio Bio Based Leather (Bbl), viene utilizzato da alcuni fra i più prestigiosi produttori mondiali di calzature di lusso.

Adesso, grazie all’accordo con Herambiente, tutti gli scarti industriali di pelle Bbl saranno raccolti e avviati a recupero per la produzione di fertilizzante di alta qualità. Questo non solo nello stabilimento Italconcia di Castelfranco di Sotto, ma anche presso tutti i clienti presenti in Italia. Del trasporto e della raccolta di pelle Bbl, appunto, si occuperà Herambiente.

"Be Future è parte di un più ampio impegno verso la sostenibilità - ha spiegato Andrea Martini, direttore generale di Italconcia - si tratta di un percorso figlio delle evoluzioni normative, ma anche della profonda consapevolezza delle sfide ambientali che abbiamo di fronte. Per questo, ci siamo immaginati da subito di integrarne anche il recupero, per offrire ai clienti un prodotto doppiamente sostenibile: a zero sostanze fossili e che trasforma la materia, generando valore in un processo di economia circolare".

"Herambiente ha aderito con entusiasmo al progetto proposto da Italconcia, perché il nostro principio guida nella gestione rifiuti è massimizzare il recupero di risorse - ha concluso Gianluca Valentini, direttore generale di Herambiente - in questo caso, poi, al valore ambientale della collaborazione si unisce anche il contributo per un made in Italy, non solo sinonimo di qualità e bellezza, ma anche di sostenibilità".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 29 Novembre, rialzo dopo il fine settimana con oltre 16mila tamponi processati. Nel Fiorentino altri 7 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità