Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:SAN MINIATO14°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Civili torturati, trincee, bunker e mitragliatrici come nel 1915: viaggio nella prima linea ucraina dopo Kherson lungo il fiume Dnipro

Attualità domenica 18 ottobre 2015 ore 16:20

Una casa per anziani nelle ex Elementari

Il Partito repubblicano chiede al Comune di adibire la struttura che risale agli anni Sessanta a centro sociale. "E noi appoggeremo il progetto"



SANTA MARIA A MONTE — "Tutti i Comuni vicini hanno strutture per gli anziani, l’unico che è sprovvisto di questo servizio essenziale è proprio Santa Maria a Monte. Le ex scuole di San Sebastiano sono il sito opportuno per ospitare gli anziani di tutto il territorio comunale".

Così in una nota Alberto Fausto Vanni, esponente del Partito repubblicano.

"Si tratta - continua Vanni a nome della locale sezione del Pri - di una bella struttura che risale all’inizi degli anni 60 e che ha ospitato per 40 anni le scuole elementari, di proprietà del Comune".

"Situato su un'altura che domina la piana dell’Arno, vicino al centro del paese e servito da ampi parcheggi, questo fabbricato faceva parte del progetto di finanza Etruria, per costruirci villette a schiera da dare all’Etruria in cambio della costruzione del parcheggio sotterraneo in piazza della Vittoria. Ma tanti cittadini appoggiati da vari partiti politici, promosse un referendum che si svolse il 27 gennaio del 2008, il primo nella storia di Santa Maria a Monte, dando dei risultati importanti da far fare marcia indietro all’ amministrazione comunale di quel tempo. Addirittura l'allora sindaco Turini e l'allora assessore Parrella fecero vari appelli invitando la popolazione di non andare a votare per il referendum, mentre altri esponenti, come gli attuali assessori Lucchesi e Del Grande si impegnarono a favore della Casa per anziani”.

Per Vanni, a oggi questa bella struttura "dovrebbe essere presa in considerazione per un servizio importante ma assente nel nostro paese. Capiamo che le finanze dei Comuni sono ai minimi termini, ma con accordi con Asl, Regione e altri enti e riducendo le spese inutili, questo sogno potrebbe trasformasse in realtà. Inoltre gli assessori che appoggiarono il referendum, che adesso sono al timone del Comune, avrebbero la possibilità di dar vita al nostro e loro progetto per gli anziani di Santa Maria a Monte".

"Circa 15 persone del nostro territorio sono ospitate in case per anziani in centri limitrofi come Bientina, Buti, Lari e Pontedera mentre questi cittadini di Santa Maria a Monte potrebbero stare nei luoghi dove sono nati e vissuti. Le ex scuole elementari di San Sebastiano necessitano di interventi di manutenzione, primo fra tutti la sostituzione della copertura del tetto, che è di eternit ed è molto malandato e pericoloso: invitiamo pertanto l’amministrazione comunale e l'Asl di fare un sopralluogo prima possibile".

"Il nostro appello è rivolto agli attuali amministratori comunali affinché mettano in atto quanto detto in passato: cioè realizzare un'opera per gli anziani di Santa Maria a Monte. Se lo faranno, noi saremo al loro fianco".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. Tra ieri e oggi in provincia di Pisa sono state accertate 310 nuove positività, fermi i decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità