Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:SAN MINIATO15°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Attualità martedì 30 maggio 2017 ore 12:10

Il pellegrinaggio nelle parole degli studenti

I ragazzi dell'istituto Carducci si sono incontrati con i rappresentanti studenteschi al ritorno dal viaggio dell'Aned ai campi di concentramento



SANTA MARIA A MONTE — Si è svolto nella mattina di sabato scorso, nell’auditorium delle scuole medie, l’incontro fra le classi III delle scuole secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo Giosuè Carducci di Santa Maria a Monte e i rappresentanti degli studenti che quest’anno hanno avuto l’occasione di partecipare al tradizionale pellegrinaggio ai campi di sterminio organizzato dall’Associazione nazionale ex deportati sezione di Pisa. 

Sono cinque i ragazzi che, accompagnati dalla docente Rosalba Mancini, all’inizio del mese di maggio hanno visitato i campi di sterminio nazisti: Leonardo Taccini, Matteo Tirapelle, Enya Magon, Lidia Daddi e Samuele Campo, sindaco del Consiglio comunale dei ragazzi. Ad accompagnarli, oltre alla professoressa Rosalba Mancini, è stato anche l’assessore all’ambiente Elisabetta Maccanti.

Il programma prevedeva visite ai campi di Dachau, Ebensee, Gusen, Castello di Hartheim e Mathausen.

“Un viaggio molto importante, significativo- commenta l’assessore Elisabetta Maccanti che ha partecipato al pellegrinaggio - dal quale sicuramente i ragazzi sono tornati arricchiti e prova ne sono le riflessioni e le argomentazioni che gli stessi riferiscono al termine di questa esperienza. Un investimento importante per il loro futuro ma anche per l’intera collettività, perché conoscere e ricordare è importante per non dimenticare ciò che è accaduto e soprattutto per evitare che nel futuro nulla di simile possa nuovamente accadere”.

“Con la giornata di oggi - continua l’assessore - gli studenti che hanno partecipato al pellegrinaggio hanno voluto condividere pubblicamente con i propri compagni ed i genitori presenti le emozioni e gli insegnamenti che tale esperienza ha loro lasciato per una riflessione comune su un tema così importante come la tutela della libertà di pensiero e soprattutto della dignità umana”.

«Un’esperienza formativa ed emotivamente forte – dice il sindaco, Ilaria Parrella –che ha lo scopo di far prendere coscienza ai più giovani delle atrocità commesse nella nostra storia più recente. Molto significativo è che a questo pellegrinaggio abbia preso parte anche Samuele Campo, in qualità di rappresentante del Consiglio comunale dei ragazzi del quale è sindaco. Un modo per sottolineare quanto l’impegno civile costituisca, sin dalla giovane età, un modo per prendere contatto con la realtà che ci circonda, analizzarne i problemi per cercare di trovare soluzioni efficaci ma anche un modo per conoscere la nostra storia e il nostro passato”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di nuovi contagi dopo il fine settimana nei 6 Comuni del distretto conciario. A San Miniato se ne registrano 17, mentre a Fucecchio 18
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Spettacoli

Attualità