Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:08 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cina, il silenzio del portavoce del ministro dopo la domanda sulla politica «zero Covid»

Sport sabato 27 ottobre 2018 ore 12:50

Donata a CR7 una preziosa pepita di tartufo bianco

Gabbanini e Cr7
Gabbanini e Cr7

Il fuoriclasse portoghese è atteso nel pomeriggio a Empoli per la sfida delle 18. Intanto arriva un regalo prezioso. Gabbanini: "Nostro pallone d'oro"



SAN MINIATO — Venerdì, nell'hotel in cui la Juventus è ospite in attesa della partita di oggi, una delegazione del Comune di San Miniato, capeggiata dal sindaco Vittorio Gabbanini, ha incontrato la squadra di Allegri, compreso Cristiano Ronaldo.

Proprio all'asso portoghese è stata regalata una pepita del pregiato tartufo bianco.

CR7 avrebbe gradito il dono e dopo aver annusato avrebbe detto "Si sente un bel profumo, grazie".

Insieme a Gabbanini c'erano l'assessore Giacomo Gozzini e il presidente della Fondazione San Miniato Promozione Delio Fiordispina. 

"Questo - ha detto il sindaco a Cristiano Ronaldo - è il nostro pallone d'oro".

Altri due tartufi sono stati donati a Miralem Pjanic e al direttore sportivo Fabio Paratici. 

Altri sportivi che in passato hanno ricevuto la preziosa pepita sono Gianluigi Buffon, Francesco Totti e Giorgio Chiellini. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 29 Novembre, rialzo dopo il fine settimana con oltre 16mila tamponi processati. Nel Fiorentino altri 7 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità