Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:37 METEO:SAN MINIATO12°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Attualità mercoledì 30 novembre 2022 ore 13:15

L'adozione in 40 lettere di figli, mamme e papà

Un momento della presentazione, al centro l'assessora Spinelli
Un momento della presentazione, al centro l'assessora Spinelli

Storie diverse per un'unico tema affrontato da più punti di vista, tutti col sotteso emotivo di chi vive il percorso. Il libro presentato in Regione



FIRENZE — L'adozione in 40 lettere inedite di chi vive il percorso in presa diretta, con un sotteso emotivo e personale che affronta la tematica sotto più punti di vista attraverso gli scritti di figli adottivi, loro genitori, parenti ma anche madri che hanno dato il proprio figlio in adozione; e poi le testimonianze dei professionisti tra giudici, assistenti sociali, psicologi, incaricati di curare procedure. E' "Cara Adozione 2", il libro presentato oggi in Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze. 

Il volume che mette al centro l'accoglienza e la reciprocità è curato da Roberta Cellore, membro direttivo dell’associazione ItaliaAdozioni, e a illustrarne i contenuti oggi nella sala Esposizioni della sede della presidenza della della giunta regionale toscana sono arrivati il presidente stesso, Eugenio Giani, l’assessora alle politiche sociali Serena Spinelli, la presidente di ItaliaAdozioni Ivana Lazzarini, la volontaria della stessa associazione Barbara Confortini e Raffaella Pregliasco, ricercatrice presso l’Istituto degli Innocenti di Firenze.

Apertura, elaborazione della genitorialità ma anche del ruolo di figlio, e poi dubbi e slancio alla ricerca delle origini che tocca tanti figli adottivi, non tutti: c'è tutto questo anche nel libro suddiviso in due sezioni e che segue il Cara Adozione pubblicato ormai 6 anni fa.

"L’intera comunità regionale - ha sottolineato Spinelli - fa della condivisione, della partecipazione attiva e dei valori di accoglienza, multiculturalità e lontananza da qualsiasi tipo di stereotipi uno dei suoi tratti distintivi”.

Anche il presidente Giani ha concentrato il suo intervento sul percorso adottivo in Toscana: "La Regione - ha osservato - è presente in questa realtà nell’impegno a garantire trasparenza, correttezza e la dovuta sensibilità al percorso adottivo e a quello che accompagna la ricerca delle origini con il suo sostegno alle associazioni ed alle istituzioni, come l’Istituto degli Innocenti, che da oltre 600 anni garantiscono accoglienza, educazione e sostegno alla genitorialità”.

Tra i contenuti figurano contributi di pregio fra cui quello del già presidente del tribunale dei minori di Genova Adriano Sansa insieme agli interventi di Silvia Bruffa (assistente sociale), Francesca Carioni (docente e vicepresidente di ItaliaAdozioni), Maurizio Corte (giornalista e docente di Giornalismo interculturale all’Università di Verona), Giuseppina Facchi (psicologa e psicoterapeuta), Emanuela Signorelli (avvocato). La copertina è stata illustrata da Gabriela Du Bois.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
C'è tempo fino al 10 Febbraio per candidarsi a uno dei progetti del servizio civile universale. Cinque per il Comune di Santa Croce
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità