Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, le immagini delle nuove esercitazioni militari con i missili Kalibr

Spettacoli martedì 11 novembre 2014 ore 09:00

Teatro Pacini, apre la stagione con Milena Vukotic

Regina Madre, il primo spettacolo in scena al teatro di Fucecchio appena inaugurato. Ancora biglietti disponibili per mercoledì 12 novembre



FUCECCHIO — Si aprirà con un successo di pubblico la stagione di prosa del nuovo Teatro Pacini di Fucecchio (gestito dall'associazione Teatrino dei Fondi di San Miniato), inaugurato lo scorso 18 ottobre. Per il primo spettacolo, Regina Madre con Milena Vukotic per la regia di Antonello Avallone, in programma mercoledì prossimo 12 novembre, sono infatti ancora disponibili poche decine di biglietti, il resto è già stato venduto, tra abbonamenti e singoli tagliandi, nei giorni scorsi (possibilità di acquistare gli ultimi biglietti info@teatrinodeifondi.it 0571 462825/35).

Commedia a due personaggi ambientata ai nostri giorni, Regina Madre prende le mosse da un classico “ritorno a casa”. Alfredo, grigio cinquantenne segnato dal duplice fallimento di un matrimonio naufragato, che ancora lo coinvolge, e di un’attività giornalistica nella quale non è riuscito ad emergere, un giorno si presenta a casa della madre dichiarandosi deciso a rimanervi per poterla assistere nella malattia. In realtà egli nutre il segreto intento di realizzare uno scoop da cronista senza scrupoli: raccontare gli ultimi mesi e la morte della vecchia signora. Ma la vecchia signora, di nome Regina, seppure affetta da ogni specie di infermità, appartiene alla categoria delle matriarche indistruttibili. 
Tra i due personaggi in scena si instaura così un teso duello, condotto mediante uno scambio ininterrotto di ricatti e ritorsioni, di menzogne e affabulazioni. In questo microcosmo dai confini continuamente invocati e negati, madre e figlio si inseguono, si cercano e si respingono saccheggiando presente, passato e futuro, in una incalzante altalena di emozioni che hanno nel grottesco la tonalità dominante.
A soccombere, alla fine, sarà il figlio. Ma, come sempre accade nelle coppie legate per la vita e per la morte, anche qui non sarà possibile, e neanche legittimo, distinguere il vincitore dal vinto. Rappresentata in tutta Europa e ancora in scena in molte nazioni, Regina Madre vanta, tra le sue prime recensioni, quella di Eugène Ionesco.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dettaglio Comune per Comune sulle positività registrate nelle ultime 24 ore. Tra ieri e oggi, in Toscana sono 13.720 i nuovi casi Covid
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità