Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:20 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Messina Denaro, in auto in paese due giorni prima dell'arresto

Politica giovedì 13 febbraio 2014 ore 11:10

Spinelli contrattacca: "Sui finanziamenti allo sport sono state dette tante inesattezze"

Spinelli con il segretario Renzi

"Sono state dichiarate cose inesatte nei confronti dell’amministrazione comunale", per questo il candidato sindaco alle primarie del Pd di Fucecchio fa un po' d'ordine



FUCECCCHIO — “Mi stupisco ogni giorno di più – dice Spinelli – ma non saranno certi attacchi a farmi cambiare: continuerò a condurre la campagna elettorale parlando del mio programma e incontrando le persone nel rispetto delle regole che il Partito Democratico si è dato per le elezioni primarie. Ritengo però indispensabile chiarire alcune cose soprattutto per tutelare l’amminsitrazione comunale che ha agito sempre con la massima trasparenza".

"Sulla gestione degli impianti il Comune si è mosso con la massima linearità seguendo le indicazioni che venivano dalla Regione. Il fatto che qualcuno parli di assegnazioni a società 'amiche' lo ritengo gravissimo - continua Spinelli -. La gestione degli impianti sportivi è stata assegnata nel totale rispetto delle regole, con gara pubbliche come richiesto dagli indirizzi della Regione Toscana. Le associazioni e le società sportive, inoltre, sono sempre state informate dei piani regionali per lo sport e dei relativi finanziamenti. L’amministrazione comunale si è spesa per richiedere contributi per particolari manifestazioni sportive che vengono organizzate sul territorio".

"Voglio ricordare che, anche nel 2012, abbiamo richiesti finanziamenti per i Giochi di Maggio (iniziativa legata al mondo dell’istruzione), perla Mezza Maratona (con particolare attenzione per un aspetto anche sociale come la partecipazione degli atleti diversamente abili) e per il Torneo dei Popoli (in un progetto teso a favorire l’integrazione degli stranieri) - continua Spinelli -. Ed è grazie all’impegno dell’amministrazione e degli uffici comunali competenti che siamo riusciti ad ottenere un contributo per la partecipazione di cittadini diversamente abili alla Mezza Maratona”.

“Per quanto riguarda poi il mio ruolo di candidato alle primarie intendo ribadire che è mia volontà fare molto per lo sport, seguendo le indicazioni che sono state inserite nelle linee programmatichre del Partito Democratico di Fucecchio - precisa ancora Spinelli -. Innanzitutto ritengo prioritario proseguire il programma dell’attuale amministrazione che prevede: l’intervento sui campi di San Pierino, Ponte a Cappiano e Fucecchiello e la realizzazione di una piscina all'aperto insieme al Comune di Santa Croce sull’Arno nello spazio esterno dell'attuale piscina intercomunale. Per quanto riguarda quest’ultimo obiettivo occorre sottolineare che il progetto preliminare al quale le amministrazioni stanno lavorando verrà presentato a breve".

"Importante inoltre è portare avanti una politica che miri, in considerazione anche delle disponibilità reperibili, alla realizzazione di programmi di manutenzione straordinaria con più frequenza e capillarità - continua -. La vivibilità all’interno della nostra città deve necessariamente passare anche dall’accessibilità e l’efficienza degli impianti sportivi e degli spazi aperti attrezzati per coloro che non appartengono o fanno parte di associazioni sportive. A tal proposito si potrebbe pensare alla realizzazione di aree fitness all’aperto e all’interno dei parchi pubblici, con la dotazione di attrezzature per assistire anche le persone disabili e per conseguire gli obiettivi dei 'percorsi vita'".

"Una scommessa futura, sulla base del lavoro già portato avanti nella legislatura ormai a termine dall’amministrazione comunale, sarà quella di instaurare una collaborazione attiva ed efficiente con le associazioni sportive, al fine di prevedere ad esempio la presa in carico dei bambini facenti parte di famiglie con difficoltà economiche da parte delle stesse associazioni in merito delle attività sportive, attenti al principio secondo cui anche l’esclusione dalla partecipazione all’attività sportiva per motivi economici può rappresentare uno degli incentivi all’esclusione ed emarginazione sociale degli individui all’interno della comunità - e conclude -. A tal fine è necessario incentivare e promuovere tutte quelle iniziative che abbiano come fine l’integrazione sociale. Attraverso lo sport occorre anche incrementare le occasioni di incontro e favorire la partecipazione, soprattutto dei bambini. Per far questo ci siamo anche posti l’obiettivo di abbattere le tariffe per le attività fino a 14 anni”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Pisa e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità