comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:SAN MINIATO12°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, neve in Liguria: in azione le squadre di soccorso della Protezione civile

Politica mercoledì 10 giugno 2020 ore 17:00

Un'altra indagine che scuote il Comprensorio

Giulia Deidda, sindaca di Santa Croce

Dopo l'indagine che ipotizza infiltrazioni mafiose, eccone un'altra sui fanghi tossici sparsi nei campi. I sindaci invocano "Etica e responsabilità"



SANTA CROCE SULL'ARNO — I sindaci del Comprensorio del Cuoio tornano a parlare ad una sola voce, all'indomani di una nuova indagine che getta ombre sul settore conciario. Dopo l'indagine antimafia "Vello d'oro 2", è di ieri la notizia dell'indagine "Blu Mais" che riguarda un un consorzio di gestione rifiuti: per la procura di Firenze alcuni rifiuti speciali delle concerie venivano fatti passare per fertilizzanti e sparsi nei campi da agricoltori compiacenti.

"Le indagini della magistratura - così i sindaci di Santa Croce, Castelfranco, Fucecchio, Montopoli, San Miniato e Santa Maria a Monte, rispettivamente Giulia Deidda, Gabriele Toti, Alessio Spinelli, Giovanni Capecchi, Simone Giglioli e Ilaria Parrella -, nella quale riponiamo la massima fiducia, siamo convinti che accerteranno in modo rigoroso e in tempi rapidi la reale portata dei fatti.
Lavoratrici e lavoratori, famiglie, imprese e Istituzioni: tutti abbiamo consapevolezza dell'importanza del nostro distretto e del suo valore economico e sociale. Costituisce da sempre un modello di riferimento anche per tutto il comparto nazionale.

Il settore della concia e tutto l'indotto costituiscono una parte fondamentale dell'economia e della cultura industriale italiana, e non per una questione di fortuna o coincidenze, ma perché da sempre si è cercato di coniugare progresso e sostenibilità, tenendo presenti le tradizioni del passato e le necessità del futuro.

Anche per questo attendiamo con fiducia le evoluzioni e gli esiti delle indagini e dei procedimenti giudiziari in corso.

Etica e legalità sono due parole che esprimono due punti di riferimento per noi irrinunciabili: fanno parte a pieno titolo del nostro modo di essere e di operare. Per questo il rispetto delle regole è un fattore imprescindibile nella nostra idea di sviluppo".



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità