Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:SAN MINIATO19°33°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli

Cronaca venerdì 07 febbraio 2014 ore 10:10

S.Miniato risparmia. Stanziati 20mila euro per il carburante, ma si cerca la convenienza

Il comune di San Miniato

Approvata la detrmina che indica la fornitura di carburante necessaria per tutto il 2014. La scelta è quella di restare con la stessa compagnia, perché la tariffa è più conveniente



SAN MINIATO — San Miniato guarda al risparmio e lo fa anche quando si tratta di scegliere la compagnia a cui affidare la convenzione per le spese del carburante dei mezzi dell'amministrazione. Il 20 gennaio è stata approvata una determina che stabilisce il quantitativo di fondi destinati al rifornimento dei mezzi, e la scelta del fornitore.
Il Comune di San Miniato fino al 31 dicembre si riforniva tramite fuel card dalla Eni – Adfin spa di Roma. La normativa vigente in materia di acquisto Consip, però, rilevava una convenzione con la Compagnia Kuwait Petroleum Italia S.p.a..

A San Miniato, però, c'è solo una stazione di servizio di questa compagnia, e l’approvvigionamento dei mezzi diventava antieconomico, perché la stazione è lontana dalle sedi e dal magazzino comunale, dove sono parcheggiati quasi tutti gli automezzi dell’amministrazione, comportando un eccessivo spreco sia di tempo sia di carburante. Da una verifica è emerso che non c'erano stazioni di servizio in grado di garantire un servizio capillare, come invece è necessario alle esigenze del Comune.

Così, dato che la Eni – Adfin Spa dispone di cinque stazioni di servizio con marchio ENI/AGIP su tutto il territorio del Comune di San Miniato, ubicate anche in località e frazioni dove l’attività comunale è più intensa, il Comune ha deciso, dopo aver interpellato la compagnia che si è dimostrata disponibile a fare uno sconto di 0,0080 euro al litro (contro lo 0,066 della convenzione Consip), di restare con loro.
 L'accordo ha durata di un anno e il pagamento, anziché a 35 giorni come prevedeva la Consip, sarà a 45 giorni, formula più conveniente per l'amministrazione.

Il Comune ha così deciso di stanziare la spesa di  20.080,00 euro (compreso IVA) per il funzionamento dei servizi comunali. Vediamo nel dettaglio come sono stati ripartiti questi soldi. Agli uffici e servizi comunali sono stati destinati 780 euro; 6.200 per i servizi tecnici, 2.800 per i mezzi della Polizia Municipale e 10.300 per i servizi scolastici.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Naufragata la possibile alleanza: per la lista non sono state date garanzie sulla questione delle bibliotecarie e l'area logistica di San Donato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica