comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:51 METEO:SAN MINIATO15°19°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 23 ottobre 2020
corriere tv
Massimo Galli a Daria Bignardi: «Non mi piaccio in tv con questa faccia 'facciosa' ma credo che sia importante dire le cose»

Lavoro sabato 23 novembre 2019 ore 10:01

Olandesi partner solidi del Consorzio Conciatori

Il Consorzio di Ponte a Egola, collaboratore del Zdhc (Zero Discharge Of Hazardous Chemicals), ha partecipato all'incontro annuale ad Amsterdam



SAN MINIATO — Il Consorzio Conciatori di Ponte a Egola, collaboratore del ZDHC (Zero Discharge Of Hazardous Chemicals), ha partecipato al V incontro annuale ZDHC che ha avuto luogo ad Amsterdam. 

"La comunità ZDHC - hanno spiegato dal consorzio pontaegolese - è in rapida crescita e anche gli obiettivi sono in evoluzione. L’incontro è iniziato con una conviviale cena di gala la prima sera, mentre nei giorni successivi è stato ripercorso il viaggio iniziato nel 2011, perché per sapere dove andare è importante anche guardare indietro al percorso fatto. 

Sono stati evidenziati gli importanti risultati raggiunti, testimoniati peraltro anche dal crescente numero di associati. I 6 brand iniziali negli anni sono diventati 30 e i collaboratori adesso sono più di 150. Nel 2014 è stata lanciata la prima MSRL (Manufacturing Restricted Substances List) e l’anno successivo l’apertura dell’associazione, nata nella realtà del tessile, anche al mondo della pelle. Durante l’evento si è evidenziato che la “finite roadmap” per il 2020 volge al termine, ma si apre la “infinite Roadmap to Zero Programme”: Nonostante gli importanti risultati raggiunti è stato evidenziato come la strada per la riduzione degli impatti è ancora lunga. La transizione del paradigma del settore non è possibile per una sola azienda, ma deve infatti coinvolgere l’intera filiera, data la complessità e vastità della catena di fornitura. 

Come testimoniato dall’evento, ZDHC si pone l’obiettivo di rafforzare la collaborazione tra aziende competitor nel settore per raggiungere un traguardo più ambizioso. Questa collaborazione, secondo l’Ing. Francesco Spennati, potrebbe stimolare anche la ricerca di soluzioni sempre più innovative. Infine, il coinvolgimento di tutta la filiera (dai produttori dei reagenti chimici, alle materie prime etc.) permette inoltre di portare una voce unica ai decisori politici e anche agli organismi finanziatori. A margine dell’evento si sono svolti i tavoli tecnici e i gruppi di lavoro per percorrere, passo dopo passo, la “infinite Roadmap to Zero Programme” ".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità