Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:27 METEO:SAN MINIATO18°34°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 17 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua

Attualità sabato 27 gennaio 2018 ore 16:45

"L'elezione del presidente è un'occasione mancata"

Così i sindaci Gabbanini, Deidda, Toti, Spinelli, Capecchi, Parrella, Millozzi e Brogi hanno commentato la nomina di Rossi alla Fondazione Carismi



SAN MINIATO — Un'occasione mancata. Così i sindaci di Castelfranco Gabriele Toti, di Fucecchio Alessio Spinelli, di Montopoli Giovanni Capecchi, di Pontedera Simone Millozzi, di Ponsacco Francesca Brogi, di Santa Croce Giulia Deidda, di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella e di San Miniato Vittorio Gabbanini, hanno commentato l'elezione del nuovo presidente della Fondazione Carismi, Gianfranco Rossi.

I primi cittadini del territorio all’interno del quale opera la Fondazione, in una nota congiunta, dicono di aver preso atto che l'elezione di Rossi alla presidenza della Fondazione stessa "è avvenuta nonostante la richiesta - da parte dei consiglieri espressione degli enti locali ivi rappresentati - di differimento dell'adempimento, onde consentire una valutazione preliminare. Tanto è vero che la determinazione assunta dalla maggioranza del consiglio ha indotto i consiglieri espressione degli enti locali ad astenersi dal partecipare all'elezione del presidente stesso".

I sindaci ritengono che il Consiglio d’Indirizzo della Fondazione, organo deputato a definire le linee generali di sviluppo dell’attività istituzionale, "abbia perso un'occasione storica - dopo la perdita patrimoniale nonché del controllo della banca conferitaria - di riflessione condivisa ed apertura verso la società civile ed il territorio".

E aggiungono: "La fase che si è appena conclusa ha rappresentato per la vita della Fondazione – e di tutto il territorio nel quale essa opera da quasi due secoli - uno spartiacque che avrebbe richiesto – quantomeno - una manifestazione di presa di coscienza rispetto a quanto accaduto nell’ultimo anno. Per l’insieme di tali ragioni i sindaci confermano la propria volontà di attenzione sulle scelte che saranno compiute e sulle modalità attraverso le quali la Fondazione intenderà perseguire l’attività istituzionale, auspicando che i nuovi vertici non si sottraggano al confronto su questi temi, onde evitare l’ulteriore diffusione di sentimenti di disaffezione e qualunquismo nell’opinione pubblica".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le indagini erano scattate nel 2020, durante l'emergenza Covid. Oggi il maxi sequestro da 35 milioni di euro che tocca anche le province di Pisa e Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca