Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:SAN MINIATO19°33°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli

Attualità mercoledì 17 agosto 2016 ore 14:00

Iniziano i lavori per la nuova rotatoria

Dove sorgerà la nuova rotatoria

Questa mattina è iniziata la rimozione dei new jersey che delimitavano provvisoriamente l’area. Il costo dell’intervento è di oltre 47mila euro



SAN MINIATO — Via ai lavori per la realizzazione della nuova rotatoria di Ponte a Egola nell'intersezione tra via Pannocchia e via Pruneta. Questa mattina è iniziata la rimozione dei new jersey in plastica riempiti d’acqua che delimitavano provvisoriamente l’area, per dar spazio alla costruzione di un’isola centrale parzialmente sormontabile. Il costo complessivo dell’intervento è di oltre 47mila euro, risorse provenienti direttamente dalle casse comunali.

“L’intervento fa parte di un primo stralcio che riguarda la regolamentazione di questa intersezione e la realizzazione di nuovi marciapiedi sui due lati di via Pruneta - spiega il sindaco di San Miniato, Vittorio Gabbanini - Da circa un anno era stato allestito uno spartitraffico provvisorio per facilitare l’immissione dei veicoli provenienti da via Pruneta e dalla FiPiLi nell’arteria principale della strada statale 67 che funge da collegamento primario tra Ponte a Egola e San Miniato; con questo intervento si eliminano le condizioni di precarietà dell’attuale sistemazione grazie alla definitiva realizzazione di una rotatoria stradale completamente in sicurezza”.

Per non intralciare il traffico, in quella porzione di strada particolarmente abbondante, l’area di cantiere è stata allestita usufruendo di una porzione del parcheggio pubblico adiacente al distributore Agip. “Abbiamo scelto di far partire i lavori durante il periodo estivo per non intralciare la regolare attività della nostra zona industriale, la prima ad usufruire di queste strade - spiega ancora il sindaco. - In questo modo contiamo di aver finito l’intervento prima della ripresa a pieno ritmo dell’attività lavorativa, e senza mai interrompere il flusso sull’incrocio, ma veicolandolo a fasi alterne".

"Di questo progetto fa parte anche un secondo lotto che andrà a completare quest’area di Ponte a Egola, all’interno del quale sono previsti lavori di finitura come l’efficientamento della pubblica illuminazione e la bitumatura delle strade, opere concordate e ideate durante vari incontri tra l’Amministrazione, il Consorzio Conciatori e il Consorzio Cuoiodepur, che hanno proposto di realizzare con risorse proprie questo secondo stralcio, andando così a ottenere un intervento efficace per la nostra viabilità, nato da una perfetta sinergia tra enti” conclude il sindaco.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Naufragata la possibile alleanza: per la lista non sono state date garanzie sulla questione delle bibliotecarie e l'area logistica di San Donato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica