Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, le immagini delle nuove esercitazioni militari con i missili Kalibr

Spettacoli martedì 07 gennaio 2014 ore 10:20

Ciani premiato per un documentario sul tartufo

"Tartufo di sabbia" documenta le vicende degli abitanti della vallata. Rischiano di perdere case e lavoro a causa della costruzione di alcune cave di sabbia e ghiaia.



SAN MINIATO — Altro riconoscimento internazionale per Lorenzo Ciani. Il regista toscano si è aggiudicato allo scadere del 2013 ben otto riconoscimenti all’International Movie Awards per il suo documentario “Tartufo di Sabbia” per il quale aveva già ricevuto la Menzione d’onore nel Maggio 2013 al “Film Festival internazionale della salute della cultura e dell’ambiente” di Jakarta. 

Tra gli otto riconoscimenti ricevuti questa volta, spicca quello per la miglior regia. Con questa ulteriore vittoria “Tartufo di Sabbia” ha il merito di riportare sotto la luce dei riflettori la vicenda che stanno vivendo gli abitanti della Val di Chiecina in provincia di Pisa (tra Palaia e San Miniato) che rischiano di perdere la casa e il lavoro a causa della costruzione di alcune cave di sabbia e ghiaia.
Il prolifico regista Fiorentino in solamente tre anni partendo praticamente da zero è riuscito a portare nel suo piccolo il documentario “made in Italy” in giro per il mondo. Da ricordare il suo primo successo nel 2012 a Singapore con “Food a Way to integration” all’ Asia-Europe Short Films Contest Awards, esperienza che ha raccontato con il documentario “Lost in Singapore”. Nel 2013 si è ripetuto realizzando “Lost in Jakarta” progetto realizzato per raccontare il suo viaggio a Jakarta prodotto interamente attraverso il Crowdfunding via internet. Ciani nel 2013 ha esordito a teatro con il suo spettacolo “Nessuno è profeta in patria” in cui attraverso parole e immagini (durante lo spettacolo vengono proiettati i suoi documentari) racconta il suo percorso partendo dall’essere nel 2010 un disoccupato che aveva perso il lavoro, al riuscire a reinventarsi con le proprie forze come regista indipendente.
Nel 2014 cercherà di replicare il suo “one man show” a teatro che ha l’incredibile potere di emozionare e fare riflettere su quanto sia importante affrontare le proprie paure e andare avanti.
Sogno nel cassetto, realizzare il capitolo conclusivo della sua trilogia di documentari “Lost in…”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dettaglio Comune per Comune sulle positività registrate nelle ultime 24 ore. Tra ieri e oggi, in Toscana sono 13.720 i nuovi casi Covid
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità