Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:37 METEO:SAN MINIATO14°23°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità mercoledì 05 giugno 2024 ore 16:30

210 anni dell'Arma, Carabinieri in festa

La corona posta per i Caduti dell'Arma dei Carabinieri

I militari del Comando provinciale di Pisa hanno festeggiato l'anniversario della fondazione: ecco i Carabinieri che hanno ricevuto un encomio



PISA — Anche nella caserma "Mercuro Sandulli", sede del Comando provinciale, i Carabinieri hanno festeggiato il 210° anniversario dell'Arma, con una cerimonia militare che si è svolta alla presenza, oltre che del comandante provinciale colonnello Mauro Izzo, anche del prefetto Maria Luisa d'Alessandro.

Insieme ai rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'Arma della provincia e dell'Associazione Nazionale Carabinieri di Pisa, a celebrare i 210 anni di attività dei militari vi era anche una compagnia di formazione, composta dai Carabinieri che rappresentano le varie articolazioni del Comando provinciale: dall'Arma territoriale ai comandanti di Stazione, sino alle Aliquote di Primo Intervento, i Nuclei Carabinieri di Polizia Militare e i comparti di specialità del 4° Nucleo Elicotteri, dei Carabinieri Forestali e del personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro.

Dopo la deposizione di una corona ai Caduti dell’Arma dei Carabinieri, benedetta dal Parroco di Pisa, don Salvatore Glorioso, è stata data lettura del messaggio del presidente della Repubblica e dell'ordine del giorno del comandante generale. Quindi, ha preso la parola il colonnello Izzo, che ha sottolineato la vocazione di vicinanza al cittadino.

Un momento della cerimonia

Il comandante Izzo e il prefetto d'Alessandro

La festa è stata anche un momento per tracciare un bilancio del 2023: i militari del Comando provinciale di Pisa, in un anno, hanno eseguito 275 arresti e deferito 2.800 persone in stato di libertà. Al riguardo, su poco più di 17mila reati circa registrati in provincia di Pisa nel 2023, l’Arma ha proceduto per quasi 14mila di essi, la stragrande maggioranza. Inoltre nel 2023 sono stati svolti anche oltre 80 incontri per contrastare le truffe, soprattutto nell'interesse dei più anziani, mentre sono stati più di 100 quelli nelle scuole, coinvolgendo oltre 4.800 studenti.

Come da tradizione, infine, sono stati conferiti i riconoscimenti ai militari più meritevoli. A cominciare dall'encomio semplice concesso al tenente colonnello Carmine Gesualdo e al brigadiere Marco Pagano, comandante della Compagnia di Pontedera e addetto all’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontedera. Entrambi, a Novembre scorso, hanno ottenuto l'arresto dell'uomo che aveva accoltellato una donna nel territorio comunale di Pontedera.

La consegna dell'encomio al tenente colonnello Gesualdo e al brigadiere Pagano

Altro encomio per il luogotenente carica speciale Fabrizio Maisto, il luogotenente Giorgio Campana, il maresciallo ordinario Daniele Rispoli, il brigadiere capo qualifica speciale Antonino Settimo Celestino, l’appuntato scelto qualifica speciale Silvio Ribet, l’appuntato scelto qualifica speciale Giuseppe Marte e l’appuntato scelto qualifica speciale Fabio Antonucci. Quindi, encomio anche per tutti i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pisa.

La consegna dell'encomio al luogotenente carica speciale Fabrizio Maisto, luogotenente Giorgio Campana, maresciallo ordinario Daniele Rispoli, brigadiere capo qualifica speciale Antonino Settimo Celestino, appuntato scelto qualifica speciale Silvio Ribet, appuntato scelto qualifica speciale Giuseppe Marte e appuntato scelto qualifica speciale Fabio Antonucci

La consegna dell'encomio per i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Pisa

E ancora, encomio semplice anche per il maresciallo capo Cristiano Fontana, comandante della Stazione di Riparbella: questi, ricevuta la notizia di un allontanamento di una persona con intenti suicidi, è riuscito a rintracciarla e individuarla poco dopo, riuscendo a evitare il peggio.

La consegna dell'encomio al maresciallo capo Cristiano Fontana

Infine, è stato assegnato un compiacimento al vice brigadiere Tommaso Casolino e al Carabiniere Andrea Umberto Econdi, che dopo un incidente stradale avvenuto a Pisa hanno soccorso un uomo al volante colto da un malore, praticando le manovre di salvataggio che hanno permesso a quest'ultimo di riprendere conoscenza.

Il compiacimento per il vice brigadiere Tommaso Casolino e il Carabiniere Andrea Umberto Econdi,


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Musica, cibo e divertimento a San Miniato Basso, per festeggiare insieme all'estate e ricordare il centenario della frazione che fu Pinocchio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità