QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 17°31° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 22 agosto 2018

Attualità martedì 08 maggio 2018 ore 12:11

I sapori di Terre di Pisa al Cibus di Parma

Gli imprenditori pisani al Cibus 2018 di Parma

Sono otto le imprese agroalimentari della provincia impegnate a presentare i loro prodotti all'importante fiera internazionale dedicata al cibo



PISA — E’ in corso a Parma, fino al 10 maggio, l’appuntamento con il salone internazionale dell’alimentazione Cibus che, per questa edizione 2018 “Anno del Cibo”, conta su tremila espositori, un nuovo padiglione temporaneo e un numero crescente di operatori e acquirenti.

Sono otto le aziende, presenti nello stand collettivo organizzato dalla Camera di Commercio di Pisa, espressione di tipicità agroalimentari del territorio pisano in continua ricerca di visibilità e affermazione. L’attesa è alta, proprio per la consapevolezza della grande opportunità che la manifestazione riserva di incontrare delegazioni commerciali e poter approcciare nuove aree di mercato, in un momento in cui, stando agli ultimi dati Istat riferiti al 2017, il comparto dell’agroalimentare pisano, senza includere le bevande, è in crescita del 9,7% rispetto all’anno precedente. 

Dati incoraggianti che, in valori assoluti, hanno visto in un anno il fatturato estero passare da 26 a 28milioni di euro soprattutto verso gli Stati Uniti (+6,8%) ma anche, sebbene su valori assoluti più contenuti, verso nuove destinazioni quali Emirati Arabi (export quadruplicato), Cina (+24,7%), Hong Kong (+19%) e Giappone (+1%).

Alcune imprese, cogliendo la sfida della continua ricerca di innovazione, hanno scelto proprio la prestigiosa vetrina di Cibus per lanciare nuovi prodotti allo stand C 019 del padiglione 8.

Le azinede presenti sono: Arcenni, allevamento chiocciole e salse pronte base chiocciole di Capannoli; Biscottificio La Scala, biscotti e dolci tipici di San Miniato; La Gilda dei Nani Birrai, birra di Pisa; Menichetti Cioccolato di San Miniato; Liquorificio il Re dei Re di Cascianta Terme Lari; Pastificio Caponi di Pontedera; Torre a Cenaia, birra, salumi, formaggi e vino di Crespina Lorenzana; Val di Lama, olio Evo di Pontedera.

“Considerati i numeri della scorsa edizione - ha commentato Valter Tamburini, Presidente della Camera di Commercio di Pisa -, Pisa non poteva lasciarsi sfuggire l’appuntamento con una vetrina così interessante per sostenere chi ha voglia di confrontarsi sui mercati internazionali come Cibus. Anche i dati riferiti all’export, premiano la fatica dei nostri produttori e ci convincono di quanto sia importante seguitare il nostro lavoro di supporto all’internazionalizzazione delle PMI che la recente riforma delle Camera di Commercio ci ha affidato. Stiamo infatti mettendo a disposizione delle nostre imprese una serie di seminari ed iniziative formative sui mercati esteri, le supportiamo nella partecipazione collettiva a manifestazioni internazionali in Italia fino ad arrivare allo stanziamento di risorse per voucher per chi vuole andare autonomamente all’estero".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità