Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Attualità venerdì 07 luglio 2017 ore 06:45

Un incontro per sventare le truffe

Lo ha organizzato Acque Spa ed è volto a smascherare e i falsi addetti dell'acquedotto. Presenti il presidente Sardu e il sindaco Capecchi



MONTOPOLI — L'incontro si tiene a San Romano, al Circolo Arci Torre Giulia, martedì 11 luglio alle 17. All’incontro, alla cui organizzazione hanno fattivamente collaborato le principali associazioni di categoria dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp, interverranno il sindaco di Montopoli Valdarno Giovanni Capecchi, Paola Bellini e Giuseppe Sardu, rispettivamente dirigente del servizio clienti e presidente di Acque SpA.

L’obiettivo, oltre a informare, è coinvolgere il maggior numero di cittadini favorendo il confronto diretto e lo scambio di opinioni, attraverso le domande del pubblico.

Si presentano alla porta fingendosi addetti del gestore idrico o di altre aziende di servizi pubblici, approfittando della buona fede del padrone di casa per farsi consegnare contanti o beni di valore. Dietro ai modi gentili si nasconde però una truffa, la maggior parte delle volte nei confronti di persone anziane. Come ogni anno, questi episodi si intensificano durante i mesi estivi, ma nel complesso il fenomeno sembra in costante aumento.

Nonostante Acque SpA non perda occasione per ricordare ai cittadini che i propri incaricati non effettuano mai sopralluoghi di alcun genere all’interno delle abitazioni, il gestore idrico del Basso Valdarno ha deciso di fare un ulteriore passo per contrastare il fenomeno delle truffe dei falsi addetti, promuovendo un ciclo di appuntamenti aperto a tutti i cittadini per sensibilizzare gli utenti sull’argomento, affinché, anche con un passaparola fatto di preziosi consigli, si possa se non debellare, almeno contrastare questo reato, tanto più odioso poiché solitamente perpetrato ai danni di persone sole e anziane.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 31 Gennaio, sono riportati 390 nuovi casi in tutta la Toscana, dove nelle scorse 24 ore non si registrano decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca