Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:SAN MINIATO10°13°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gioia e poi la disperazione: nuotatore squalificato per aver festeggiato troppo in fretta

Attualità lunedì 29 agosto 2022 ore 18:32

San Rocco porta Montopoli dai “gemelli” francesi

Il consigliere comunale Andrea Marino ha rappresentato l'ente montopolese durante le celebrazioni che si sono svolte a Valbonne



VALBONNE — C'era anche un po' di Montopoli a Valbonne, in occasione delle celebrazioni legate a San Rocco. A rappresentare il Comune montopolese è stato il consigliere comunale Andrea Marino. Un modo, spiega una nota dell'ente "Per ricordare il passato e costruire ponti per il futuro".

La cittadina francese è infatti gemellata con Montopoli dal 2019, rapporto frutto di un approfondimento sulla storia migratoria che portò molti cittadini di Marti a trasferirsi Oltralpe. 

"Essere presenti attraverso dei rappresentanti delle istituzioni – spiega il sindaco Giovanni Capecchi – noi alle feste di Valbonne e loro alle nostre non è soltanto un modo per rinsaldare il legame tra le due comunità, ma anche un'occasione per ampliare gli orizzonti. Per chi amministra, infatti, è importante osservare da vicino come altri paesi stiano affrontando le sfide della contemporaneità. Ringraziamo il consigliere Marino e invitiamo i nostri gemelli francesi a tornare presto a Montopoli".

"Sono stati molti  - raccontano dal Comune di Montopoli in Val d'Arno- gli appuntamenti tradizionali in programma: balli e spettacoli si sono alternati ai momenti religiosi come la benedizione degli animali. San Rocco, infatti, incarna nell'iconografia cristiana la figura del pellegrino ed è un riferimento per il mondo contadino. La sua importanza è tale da essere divenuto uno dei santi patroni anche di molte città d'Italia, in particolare del sud".

"Non dimentico – racconta Marino – di essere nipote e figlio di migranti e per me festeggiare, per la prima volta e a Valbonne, un santo che è anche patrono di Savoia di Lucania in Basilicata, dove sono nati mio padre e mio nonno, ha avuto un significato particolare. A Valbonne ho anche avuto modo di vedere la mostra “Ciao Italia” del Museo nazionale di storia dell'immigrazione sull'immigrazione italiana in Francia. Un'esposizione che ha già toccato più città della Francia e che racconta molto bene il lavoro e la vita dei nostri connazionali oltre le Alpi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Necessario il trattamento per studenti e personale scolastico del plesso di via delle Querce. L'alunno risultato positivo sta bene
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità