Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:35 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 01 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Ragazzi, non guidate se avete bevuto e correte verso la felicità nel ricordo di Francesco»

Cronaca mercoledì 12 marzo 2014 ore 17:40

La casa della salute di Empoli sarà su rai3

Il servizio andrà in onda venerdì 14 marzo all'interno della rubrica Fuori Tg



COMPRENSORIO — Inaugurata il 24 ottobre del 2008, la Casa della Salute di Empoli ha anticipato il decreto Balduzzi entrato in vigore il 13 settembre 2012: un decreto che ha previsto un sostanziale restyling del sistema di assistenza sanitaria territoriale tramite la creazione di strutture ambulatoriali con medici di base aggregati in gruppi per la continuità dell’assistenza.

Da allora, la Casa della Salute di Empoli è stata punto di riferimento per altre realtà, suscitando l’interesse dei media e in particolare delle più importanti emittenti radio-televisive del nostro Paese.

Nei giorni scorsi una troupe di RAI 3 nazionale si è recata in via San Mamante a Empoli, dove ha sede la Casa della Salute, per un servizio che andrà in onda venerdì prossimo 14 marzo, alle ore 12.25,all’interno della rubrica “Fuori TG”. Il servizio, dedicato alle Case della Salute a più di un anno del decreto Balduzzi, è curato dalla giornalista Enza Emira Festa, redattrice del Tg 3, nonché uno dei nuovi talenti della letteratura per ragazzi. Per il Tg 3, Enza Emira Festa si occupa in particolare di informazione dedicata alle donne e al mondo giovanile.

Attualmente i medici di famiglia presenti nei locali della Casa della Salute di Empolisono 11. Nel 2008, quando fu inaugurata erano in cinque. All’aumento dei medici di famiglia è seguito di conseguenza anche un incremento degli altri professionisti.

Vi lavorano, infatti, non solo medici, ma anche infermieri, assistenti sociali, fisioterapisti, etc… per un totale complessivo di 25 operatori. E’ prevista un’affluenza di utenti di oltre 15 mila unità, dal momento che ogni medico di famiglia ha un portafogli di circa 1500 assistiti.

Il piano aziendale prevede sul territorio della Asl 11 la costituzione di 18 Case della Salute. Ce ne sono attive altre cinque nelle zone limitrofe: Montopoli, Certaldo, Castelfiorentino, Cerreto Guidi e Montaione. Per rafforzare sul territorio il modello assistenziale della Casa della Salute, l’Asl 11 ha ricevuto dalla Regione Toscana oltre 3milioni di euro.

Questo fondo costituisce una fetta dell’intero cofinanziamento, pari a euro 15.985.528, erogato dal Ministero della Salute a favore della Regione Toscana in base al decreto del 28 ottobre 2010. Tale tesoretto è andato ad aggiungersi alla quota erogata direttamente dalla Regione attraverso il Fondo Sanitario Regionale pari a euro 2.700.000.

Il progetto legato alla creazione, all’organizzazione, alla gestione e allo svolgimento delle attività nelle Case della Salute sul territorio dell’Asl 11, quindi, è stato reso possibile grazie ad un sostegno economico superiore ai 6milioni di euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Centro commerciale naturale di San Miniato organizza un evento dedicato ai bambini sotto i loggiati di San Domenico. Gori: "Atmosfera natalizia"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Politica