Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, la frana si abbatte su Casamicciola: telecamera di sicurezza riprende il momento in cui il fango trascina via l'auto

Lavoro martedì 18 novembre 2014 ore 10:00

Il mercato del lusso per le aziende conciarie

Le opportunità e i pericoli dei grandi marchi per le concerie toscane. Imprenditori e analisti del mercato della pelle a confronto su un grande tema



SANTA CROCE — Quali le opportunità e quali i pericoli per le concerie toscane dalla concentrazione del mercato del lusso in pochi marchi? Se ne discuterà mercoledì 19 novembre alle 18 all'Associazione Conciatori nel corso dell'apposita tavola rotonda organizzata dal Gruppo Giovani Conciatori con la Banca di Credito Cooperativo di Signa. L' evento sarà occasione per un confronto tra imprenditori conciari e analisti del mercato della pelle, per valutare tendenze e caratteri del mercato del lusso, al quale le aziende conciarie del Comprensorio del Cuoio guardano con particolare interesse.

La qualità della pelle conciata nel distretto toscano continua ad essere riconosciuta dalla fascia alta del mercato e quello del lusso ha di fatto ignorato le turbolenze economiche e finanziarie degli ultimi 10 anni in cui è cresciuto di circa il 70 %, mentre nel mondo vengono stimati in 330 milioni i consumatori del lusso per una spesa totale mondiale di 217 miliardi di euro. Dagli anni 90 l' affermarsi dei poli del lusso quali grosse realtà che nell'ambito della globalizzazione della moda riuniscono sotto il loro ombrello marchi, aziende e designer internazionali.

Interverranno al dibattito, tra gli altri, il presidente Assoconciatori Franco Donati, Michela Querci, manager in Strategia di Impresa e valorizzazione delle risorse umane e Francesca Signorini, imprenditrice e coordinatrice del Gruppo Giovani Conciatori.

La tavola rotonda di mercoledì 19 novembre si inserisce tra le iniziative promosse dal Gruppo Giovani Conciatori: nato nel 2002, forte di un impegno che negli anni ha contribuito a formare l’attuale classe dirigente del comparto conciario toscano, il Gruppo Giovani, da quest’anno rinnovato nella sua composizione, prosegue nelle sue attività sul territorio. Dopo aver visitato negli scorsi mesi il Depuratore Aquarno e l’Ecoespanso, martedì scorso la visita del Gruppo Giovani presso il Consorzio SGS, alla presenza del presidente Marino Signorini, dell’amministratore delegato Giancarlo Petrecca e del responsabile area laboratorio Giancarlo Bernini: tra i temi affrontati nel corso della visita il recupero di sottoprodotti di origine animale provenienti dalla lavorazione delle pelli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 29 Novembre, rialzo dopo il fine settimana con oltre 16mila tamponi processati. Nel Fiorentino altri 7 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità