Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:SAN MINIATO20°36°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli

Attualità domenica 28 dicembre 2014 ore 11:00

Grande folla a tutti i presepi per Natale

Visitatori record al presepe vivente di San Miniato Basso anche nel giorno di Santo Stefano



SAN MINIATO — Tanti visitatori nel giorno di Natale e nel giorno di Santo Stefano ai presepi artistici e tradizionali nel cuore della Toscana. Le Terre di Presepi, lungo i suoi settanta chilometri aspettano, e così per i prossimi giorni, le gite organizzate, i pulman di famiglie provenienti da tanti luoghi d'Italia. Ognuno può fare il proprio itinerario o dividere in più giornate il percorso alle rappresentazioni presepiali. 

Tutti i presepi artistici meritano di essere visitati, al pari di quelli tradizionali, un'occasione per compiere un viaggio alla scoperta della Natività e al tempo stesso per conoscere meglio tante realtà nel cuore della Toscana. Cigoli, Castelfiorentino, Lecore, Firenze Isolotto ai Bassi, Petroio di Vinci, San Miniato, San Romano, Montopoli, Nicosia di Calci e tutte le altre località sono pronte ad accogliere i visitatori, malgrado alcune file per entrare dovuta all'alta affluenza.

A Cigoli i volontari hanno preparato nell'attesa a chi fa la fila per entrare davanti al santuario castagne arrostite gratis per tutti e attendono alcuni pulman di visitatori provenienti dalla Spagna e offrono la possibilità di visitare il mercatino della solidarietà e i presepi realizzati dai bambini nella chiesa di San Rocco, mentre a San Romano, in attesa del presepe si può partecipare alla pesca di beneficenza o visitare i piccoli presepi del mondo.

"Terre di presepi è anche, arte e musica - sottolinea Fabrizio Mandorlini - A Lecore (Signa)  il cantautore Riccardo Marasco in concerto, a Castelfiorentino al concerto del Coro San Lorenzo è seguito il presepe vivente in musica e danza",e sarà possibile visitare fino a gennaio la mostra "Essere" dell'artista Mukja Gramoz (Amos) allestita in una sala adiacente al chiostro del santuario di San Romano".

Il presepe vivente di San Miniato Basso, con oltre duecento figuranti e un migliaio di persone coinvolte nell'organizzazione e nell'allestimento, ha visto una partecipazione veramente notevole, favorita dal nuovo percorso proposto che dal centro del paese si è diretto verso la chiesa dei SS.Martino e Stefano per poi svilupparsi, una volta oltrepassato l'arco romano, nel piazzale adiacente la nuova chiesa dove sono rappresentate le scene principali. Le scene dell'Annunciazione, della visita a Santa Elisabetta, del censimento e della Natività sono state sottolineate, oltre che dalla narrazione, dal canto dei Pueri Cantores.

www.terredipresepi.blogspot.it


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Naufragata la possibile alleanza: per la lista non sono state date garanzie sulla questione delle bibliotecarie e l'area logistica di San Donato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica