QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 13°18° 
Domani 12°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 19 ottobre 2019

Attualità lunedì 23 luglio 2018 ore 06:30

Un omaggio a Indro Montanelli

I concittadini hanno ricordato il giornalista scomparso nel 2001. Presenti anche il sindaco e il presidente della fondazione Montanelli



FUCECCHIO — Nel 17esimo anniversario della sua scomparsa, Fucecchio ha voluto ricordare il celebre giornalista Indro Montanelli con una cerimonia che si è svolta la mattina di domenica 22 luglio al cimitero di Fucecchio.

Presenti il sindaco Alessio Spinelli e il presidente della Fondazione Montanelli Bassi Alberto Malvolti.

Di fronte all'urna che conserva le ceneri di uno dei più grandi giornalisti italiani del ventesimo secolo, alla presenza dell'Arciprete della Collegiata di Fucecchio, Don Andrea Pio Cristiani, si sono ritrovati anche alcuni cittadini, a testimonianza di quanto, a molti anni di distanza dalla sua scomparsa, la figura di Indro Montanelli sia ancora ricordata con interesse e affetto a Fucecchio come in tutta Italia. Sono ancora tantissimi gli articoli di giornale che citano Montanelli o che lo ricordano attraverso le sue opinioni e le sue parole 'taglienti' nei confronti della società italiana. 

"Nessun altro giornalista italiano del 1900 - ha commentato il professor Alberto Malvolti -  viene ricordato e citato quanto Indro Montanelli. Non accade neppure per giornalisti che in vita godettero di una fama pari a quella del nostro concittadino. Noi continuiamo a raccogliere ancora tanti testi che lo riguardano ed a ricevere tanti cittadini in visita alla Fondazione dove, oltre alle sue opere, possono ammirare gli studi di Milano e di Roma con tutti gli oggetti appartenuti a Montanelli, compresa la sua celebre Olivetti Lettera 22".

"L'affetto che ancora oggi circonda la figura del nostro Indro - ha aggiunto il sindaco Spinelli - ci dà la misura di quanto profondo sia stato il solco tracciato da Montanelli nella cultura italiana. È stato un grande giornalista non solo per quanto ha scritto ma anche per quanto è riuscito a coinvolgere i suoi lettori animando il dibattito pubblico con originalità e acutezza. Fucecchio è orgogliosa di lui e io personalmente sono fiero di aver contribuito al ricordo di Indro con l'inserimento in Piazza della Ferruzza della scultura in suo onore realizzata dal maestro Marco Puccinelli. Adesso tutti coloro che attraversano la nostra città possono vedere un'opera che lo ricorda".



Tag

Richard Gere a «Piazzapulita»: «Salvini vorrebbe che portassi i migranti a Hollywood? Se avessi un aereo privato, lo farei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità