Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, le immagini delle nuove esercitazioni militari con i missili Kalibr

Cronaca giovedì 11 dicembre 2014 ore 15:23

Droga, Karima "la bionda" a capo della banda

La donna residente a Santa Croce, è stata arrestata insieme al marito questa mattina. Sequestrati 750 grammi di cocaina e 17mila euro in contanti



SANTA CROCE — C'era Karima, soprannominata 'la bionda', 30 anni, marocchina, a capo dell'organizzazione specializzata nello spaccio di droga nel Nord e nel Centro Italia sgominata questa mattina dalla squadra mobile di Firenze. 

Karima Zoubir, conosciuta tra i componenti della banda come 'Karima shehba', in arabo la 'bionda', è stata arrestata questa mattina nella sua abitazione di Santa Croce sull'Arno (Pisa). In manette anche il marito, suo connazionale. I figli della coppia, di 2 e 5 anni, sono stati affidati a una sorella. 

Sono dieci complessivamente le misure di custodia cautelare in carcere emesse dal gip Paola Belsito su richiesta della Dda della procura di Firenze. Quattro le persone arrestate. Sei quelle ancora latitanti. Quindici in tutto le persone indagate nell'ambito dell'inchiesta. Tra i reati contestati, a vario titolo, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, produzione traffico e detenzione di stupefacenti, detenzione abusiva di armi. L'organizzazione, composta da cittadini marocchini e da un italiano, finito in manette, aveva la sua base operativa a Signa (Firenze). 

Secondo quanto spiegato dalla polizia, il gruppo capeggiato da Karima 'la bionda' aveva trasformato un appartamento, regolarmente preso in affitto, in un deposito di droga che poi veniva smistata in tutto il Nord Italia. La droga, hashish e cocaina, arrivava dall'estero, in particolare dall'Olanda. L'organizzazione poteva contare anche su canali di approvvigionamento nelle province di Milano e Bergamo. 

In un caso, gli investigatori hanno sequestrato 3,2 chilogrammi di cocaina a bordo di un'auto in arrivo al valico del Brennero, nascosti in un apposito vano ricavato sotto a un bracciolo, la cui apertura veniva controllata da una scheda con microchip. Questa mattina, nel corso dell'operazione, sono stati arrestati in flagranza altri tre cittadini marocchini e sequestrati 750 grammi di cocaina e 17mila euro in contanti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dettaglio Comune per Comune sulle positività registrate nelle ultime 24 ore. Tra ieri e oggi, in Toscana sono 13.720 i nuovi casi Covid
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità