Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:SAN MINIATO17°21°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità lunedì 06 ottobre 2014 ore 12:19

Case più sicure per i cittadini

Il comune di Fucecchio organizza incontri informativi con le forze dell'ordine per metterli in guardia su situazioni sospette in caso di furti



FUCECCHIO — Garantire la sicurezza dei propri cittadini è uno dei compiti primari ed imprescindibili dello Stato, che dev’essere svolto da personale competente, professionalmente preparato e pronto all’intervento. E anche se nel nostro territorio le statistiche dei reati commessi ci offrono un quadro un po’ meno grave rispetto alla media nazionale, occorre sottolineare come in questi anni di crisi economica si siano accentuati gli atti delittuosi contro il patrimonio, in particolare i furti. 

Occorre quindi predisporre un’azione adatta al mutato quadro delinquenziale, tenuto conto anche delle caratteristiche di Fucecchio (circa 23mila abitanti, presenza di un’importante tessuto industriale, ubicazione geografica nel crocevia tra 4 provincie, notevole distanza dai capoluoghi). L’impegno delle Forze dell’Ordine e della Polizia Municipale è encomiabile, e verrà ulteriormente rafforzata l’opera di coordinamento per un efficace presidio del territorio. Ma la sicurezza non viene perseguita soltanto con i giusti interventi repressivi a tutela dell’ordine pubblico. Sono importanti anche le azioni volte a migliorare la vivibilità dell’intero territorio, coniugando prevenzione, mediazione dei conflitti, e controllo dei reati.

Proprio al fine di fare prevenzione ed educazione alla sicurezza, l’Amministrazione Comunale intende promuove una serie di incontri informativi con la popolazione, con la contestuale diffusione di un opuscolo (realizzato col prezioso aiuto dell’Arma dei Carabinieri) in cui sono sintetizzati alcuni semplici accorgimenti per rendere più sicure le proprie case e per attivare quella fattiva collaborazione con le Forze dell’Ordine, in termini di segnalazioni, che può aiutare nel mantenere sicuro il territorio. Quello di cui c’è bisogno, difatti, non sono assolutamente le ronde, bensì la piena valorizzazione di quel senso di comunità che può rappresentare un’arma formidabile per scoraggiare anche i più incalliti malintenzionati. Segnalare situazioni (o persone e mezzi sospetti) a qualsiasi ora della giornata, così come collaborare coi vicini di casa per tener d’occhio reciprocamente le abitazioni, rappresentano buone pratiche che possono essere messe in atto fin da subito.

Il primo appuntamento, a cui parteciperanno rappresentanti dei Carabinieri e della Polizia Municipale, è previsto alle ore 21,30 di martedì 7 ottobre presso la ex scuola di Massarella. A breve, altri due incontri verranno organizzati a San Pierino e a Fucecchio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tecnici di Acque al lavoro per la riparazione. Le zone interessate sono San Romano, Capanne, Angelica e la zona industriale Fontanelle
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Politica