Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:SAN MINIATO12°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 06 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Orietta Berti: «Ho sentito tanti stonare, credono che cantare sia facile»

Attualità lunedì 25 gennaio 2021 ore 16:10

L'epidemia non ferma la Memoria

Incontri con gli studenti, mostre e approfondimenti. Gli eventi in programma a Castelfranco e Santa Croce nel giorno della Memoria



CASTELFRANCO DI SOTTO — Il 27 Gennaio ricorrerà il Giorno della Memoria per commemorare le vittime dell'Olocausto. Ecco le iniziative proposte dai Comuni di Castelfranco di Sotto e Santa Croce.

Il Comune di Castelfranco di Sotto promuove una serie di iniziative rivolte ai ragazzi che frequentano le scuole secondarie di I grado e primarie, ma anche un evento aperto a tutta la cittadinanza. "Tante iniziative portate avanti già da tempo sul tema della Memoria non potranno essere effettuate quest’anno a causa delle limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria. Ma questo non vuol dire fermare il ricordo". hanno commentato il sindaco Gabriele Toti e l’assessore alla Cultura Chiara Bonciolini.

Il 28 gennaio, alle 9, l'amministrazione comunale propone alle classi terze della scuola secondaria un incontro con l’Aned (Associazione nazionale ex deportati politici). Il dibattito condotto da Massimo Fornaciari avverrà a distanza, in forma digitale, nel rispetto delle misure per la prevenzione della diffusione del Covid-19. Ciascuna classe potrà seguirlo collegandosi su Meet dalla propria aula.

Per quanto riguarda le classi quinte della scuola primaria invece, è proposta la visione di un film, organizzata per mercoledì 27 gennaio. I lungometraggi proiettati nelle varie classi saranno: “Jona che visse nella balena”, “Train de vie – Un Treno per la vita” e “La vita è bella”.

Per tutta la settimana del 27 gennaio, alla biblioteca comunale, sarà allestito un corner dedicato alle commemorazioni che mette a disposizione degli utenti libri per approfondire l’argomento da un punto di vista storico, umano e filosofico.

A Santa Croce sull'Arno il Tavolo della Memoria organizza un incontro dei rappresentanti dell’Associazione Aned con i ragazzi e le ragazze delle classi terze della scuola media, la produzione e la diffusione di manifesti per la giornata del 27 Gennaio, l’allestimento nella biblioteca comunale di una mostra di disegni dei bambini del ghetto/campo di sterminio di Theresienstadt (Terezin), e la realizzazione di un documento audiovisivo in collaborazione con ragazze e ragazzi che negli ultimi 10 anni hanno partecipato al pellegrinaggio ai campi di sterminio, che viene organizzato annualmente dall’Aned a cui il Comune di Santa Croce sull’Arno aderisce sostenendo economicamente ed educativamente la partecipazione di uno studente per ogni classe terza della scuola secondaria. 

Questo documento sarà poi diffuso via social attraverso i canali ufficiali dell’amministrazione e delle associazioni del Tavolo, utilizzato nei laboratori scolastici e diverrà materiale vivo per la crescita della Stanza della Memoria della pubblica assistenza.

La Memoria come azione educativa guida i lavori del Tavolo della Memoria da otto anni, trasformando in pratiche le indicazioni contenute nella delibera approvata dalla Giunta Comunale nell’ottobre 2013 in cui Santa Croce sull’Arno si è costituita Città della Memoria. Fanno parte del Tavolo: i Servizi educativi comunali, la biblioteca comunale Adrio Puccini, la Pubblica assistenza, l’Associazione Arturo, la Pro Loco, l’Anpi, l’Aned, l’Associazione Rock City Ets e l’istituto comprensivo Santa Croce sull’Arno.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS