Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:06 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti: 10 anni di errori, ipocrisie, propaganda e il falso problema delle Ong

Attualità sabato 17 novembre 2018 ore 15:40

I bambini possono portarsi il pasto da casa

Dopo il caso delle larve trovate nella mensa e dopo la riunione di oggi è stato deciso questo provvedimento, valido per una settimana



CASTELFRANCO DI SOTTO — Questa la nota giunta dal Comune di Castelfranco: "Da lunedì, per una settimana, i bambini delle scuole del comune di Castelfranco avranno l'opportunità di portarsi il pasto domestico alternativo alla mensa"

Questo quanto emerso dalla riunione di sabato mattina nella scuola di Orentano nella quale il sindaco Gabriele Toti e l'assessore Chiara Bonciolini hanno incontrato i genitori.

Presenti anche la dirigente dell'istituto comprensivo Da Vinci Maria Elena Colombai, la vice preside Cristina Picchi ed i rappresentanti della Camst , la ditta che eroga il servizio di refezione scolastica per conto dell'Azienda Speciale.

"Abbiamo spiegato ai genitori come sono andate le cose ed i passi immediati che abbiamo compiuto - ha detto il sindaco Toti - comprendendo il loro stato d'animo. La loro rabbia e la stessa che provo io personalmente e per conto dell'amministrazione comunale. Amministrazione che, voglio ribadire, in questa vicenda è parte lesa". 

Il rappresentante della Camst si è scusato a nome dell'azienda, azienda che farà luce su questa vicenda. Ancora Toti: "Dopo i controlli della Asl nelle cucine che ci hanno rassicurato, attendiamo una risposta da Camst per quanto è successo. Risposta che l'Azienda speciale ha chiesto con un atto ufficiale. Ovviamente andremo fino in fondo per individuare le responsabilità fino eventualmente al passo estremo della chiusura del rapporto". 

E intanto da lunedì i genitori avranno la possibilità temporanea di dare un pasto domestico ai proprio figli nel caso non volessero mangiare a mensa.

Conclude il sindaco: "Abbiamo dato questa opportunità per far stare più tranquilli i genitori anche se adesso la mensa non ha problemi. Per ulteriore sicurezza abbiamo modificato i menù (tolte le minestre, sostituite verdure crude con quelle cotte, eliminati i prodotti biologici e le preparazioni più complesse) e abbiamo incaricato un consulente per sovrintedere alle operazioni in cucina. Lunedì proseguiremo gli incontri con i genitori questa volta della scuola di Castelfranco, l'appuntamento è alle 18.30".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal bollettino regionale i dati aggiornati alle ultime 24 ore. In Toscana sono state accertate oltre 1500 nuove positività
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità