comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 19°29° 
Domani 19°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 19 settembre 2020
corriere tv
«Grazie alle mie due lauree...» Il tenente colonnello che si autoelogia in diretta idolo del web

Cronaca domenica 11 novembre 2018 ore 19:00

Giustiziato in casa, si cerca pistola e movente

Giuseppe Marchesano (Foto da FB)

Giuseppe Marchesano, 27 anni, è stato ucciso sul divano di casa con quattro colpi di arma da fuoco. Nessun segno di effrazione e stanze in ordine



MONTOPOLI IN VAL D'ARNO — Le indagini dei carabinieri sull'omicidio di Giuseppe Marchesano, 27enne nato a San Miniato ma residente a Castel del Bosco, si stanno concentrando sulla sua rete di amicizie. Al vaglio degli inquirenti i suoi contatti in rete e telefonici, anche per capire quale possa essere stato il movente di un delitto così efferato.

Dai sopralluoghi effettuati sul luogo del delitto sarebbero emersi alcuni elementi utili alle indagini: nessun segno di effrazione a porte e finestre e la casa in ordine fanno pensare che venerdì sera Giuseppe abbia accolto in casa il suo assassino come un amico

Nel frattempo la salma è stata trasferita all'istituto di medicina legale in attesa dell'autopsia, che potrà fornire altre informazioni su dinamica e ora esatta della morte. Dai bossoli, poi, si potrà capire con quale arma è stato ucciso, presumibilmente una pistola, non ritrovata sul luogo del delitto.

Giuseppe, che lavorava come meccanico in un'azienda locale, è stato trovato morto da alcuni amici circa 24 ore dopo il suo assassinio, sabato sera, allarmati per il fatto che era diventato irreperibile dalla sera di venerdì.

I carabinieri, infine, avrebbero acquisito anche le immagini di alcune telecamere private di videosorveglianza presenti in zona.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca