Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:SAN MINIATO15°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Juliette Binoche e altre star francesi si tagliano una ciocca di capelli in solidarietà con le donne iraniane

Attualità venerdì 06 febbraio 2015 ore 15:30

Capecchi vs Poste: "No alla chiusura degli uffici"

L'amministrazione comunale incontra la direzione provinciale per valutare le esigenze di Marti e Capanne due frazioni a rischio tagli



MONTOPOLI — Giovanni Capecchi non ci sta. Questa la reazione del sindaco del comune di Montopoli in Val d'Arno, dopo aver appreso dai quotidiani che Poste Italiane chiuderà più di 60 uffici postali situati in Toscana, tra cui quello di Marti e applicherà riduzione dell’orario di apertura di molti altri, tra cui quello di Capanne.

L'amministrazione comunale incontrerà già mercoledì mattina la Direzione provinciale di Poste Italiane. 

"Poste Italiane è un’azienda con tante ambizioni - dice il sindaco Capecchi - ma non riesce ad affrontare con le istituzioni le problematiche che creano disservizi a cittadini ed imprese, ponendo come soluzione la strada più semplice: quella dell’abbandono dei territori". 

"Marti è una frazione che conta 1.443 abitanti  - dice ancora il sindaco - e l'ufficio postale oltre ad essere un presidio fondamentale perché permette a tutti, soprattutto a chi anziano o non ha mezzi per muoversi, di avere accesso alle necessità essenziali, quali riscossione pensione, pagamenti etc., offre l’unico servizio che opera nel settore del credito. Capanne, è un centro abitato che conta 2.610 abitanti, che comprende la zona artigianale più grande del territorio comunale, con aziende anche di notevole dimensioni, quali il magazzino dell’Italia centrale di Conad e a breve l’azienda della telefonia NGM (tanto per citarne alcune), non può non offrire un servizio giornaliero, che anzi dovrebbe essere potenziato sia nel numero degli sportelli, alquanto sottodimensionati rispetto al volume dell’utenza che si rivolge all’ufficio, che degli ambienti dedicati (è piuttosto frequente che gli utenti facciano più accessi all’ufficio nella stessa giornata con la speranza di trovare meno persone con cui condividere l’angusto spazio dedicato alla clientela!). Ma queste deficenze non sono note alla Direzione indaffarata a tagliare e non ad offrire servizi". 

Il Sindaco chiede quindi a Poste Italiane un confronto serio per valutare le reali esigenze delle due frazioni, che di tutto hanno necessità all’infuori della chiusura degli uffici: mentre Marti è una frazione piuttosto isolata rispetto alla viabilità principale e dunque risulta fondamentale la presenza di un servizio pubblico che offra alla cittadinanza servizi indispensabili, Capanne è la seconda frazione più densamente abitata del territorio comunale e quella in cui sono presenti il maggior numero di servizi (vedi ad es. l’ufficio cimiteriale accentrato per i cinque cimiteri) e di aziende, sia commerciali che artigianali.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di nuovi contagi dopo il fine settimana nei 6 Comuni del distretto conciario. A San Miniato se ne registrano 17, mentre a Fucecchio 18
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Sport

Attualità