Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, la frana si abbatte su Casamicciola: telecamera di sicurezza riprende il momento in cui il fango trascina via l'auto

Cronaca venerdì 30 maggio 2014 ore 14:27

Asl 11, Giornata nazionale Donazione e Trapianto di Organi

Nel 2013 registrati 11 donatori effettivi di organi. Nel 2014 corsi informativi e formativi nelle scuole e nelle case della salute del territorio



Sabato 31 maggio ricorre la XVII edizione della “Giornata Nazionale Donazione e Trapianto di Organi e Tessuti” promossa dal Ministero della Salute, insieme alle Associazioni di settore e al Centro nazionale trapianti, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Il desiderio di aiutare chi è affetto da gravi problemi di salute perché abbia una vita migliore, unito al conforto di credere che qualcosa di noi o dei nostri cari possa continuare ad esistere dopo la morte, è la principale motivazione alla base della crescente sensibilità verso la donazione di organi e tessuti. Anche nell’Asl 11 non sono mancati - e non mancano - esempi di grande generosità.

Nel 2013, i donatori effettivi di organi, ovvero coloro che hanno presentato una situazione medica favorevole, accompagnata dal consenso espresso in vita o espresso dai familiari, sono stati 11. I prelievi di tessuto corneale sono stati, invece, 21 ed i prelievi di altri tessuti sono stati 2. Nei primi cinque mesi del 2014 ci sono stati 8 donatori effettivi di organi. Sono stati, inoltre, eseguiti 9 prelievi di tessuto corneale e 3 prelievi di altri tessuti.

L’impegno del personale medico, infermieristico e di supporto dell’Asl 11 è stato fondamentale per il conseguimento di questi risultati. Tuttavia, può essere fatto ancora molto dai cittadini e dai professionisti sanitari per dare una speranza in più a coloro che soffrono. 

I dati diffusi per l’anno 2013 dal Centro nazionale trapianti sull'attività di donazione e trapianto in Italia mostrano, purtroppo, un tasso di donazione fermo, ormai, da quattro anni (18 donatori per milione di popolazione) e un calo preoccupante nel trapianto di cuore e rene. L’opera di informazione verso i cittadini non può, perciò, rallentare.

Nell’Asl 11 si conferma anche per il 2014 il ciclo di incontri informativi nelle scuole del territorio organizzato dal Coordinamento locale donazione organi, tessuti e cellule dell’Asl 11 in collaborazione con gli operatori dell’educazione alla salute del Dipartimento di prevenzione. Gli incontri coinvolgeranno in particolare le classi IV e V di istruzione superiore, per sensibilizzare i giovani a tali problematiche. Inoltre, in collaborazione con le ostetriche ospedaliere e del territorio e l’Unità operativa complessa di immunoematologia e medicina trasfusionale dell’Asl 11, sono in corso di svolgimento incontri informativi sulla donazione di sangue cordonale rivolti alle future mamme.

Ma le attività di sensibilizzazione sul tema donazione e trapianto non finiscono qui. Sono in corso di realizzazione altri due progetti: uno incentrato sulla donazione multitessuto (cute, osso e valvole cardiache) da cadavere; l’altro sulla donazione di tessuto osseo da vivente, che coinvolgerà soprattutto le persone che vengono sottoposte ad interventi di protesi d’anca al Centro artroprotesico di Fucecchio, eccellente punto di riferimento per tutta la Toscana e non solo.

Infine, è stato presentato proprio nei giorni scorsi un progetto per l’impiego di giovani del servizio civile regionale dal titolo “Ad-Vitam: trapianto se dono”, con l’obiettivo di aumentare la fiducia e la consapevolezza dei cittadini della Asl 11 verso il sistema dei trapianti, puntando sulla sicurezza, trasparenza ed efficienza del sistema. 

Chiunque può essere donatore, sia di organi sia di tessuti, se in vita ha espresso una precisa volontà in tal senso oppure, in caso di mancanza di assenso, se la famiglia non si oppone al prelievo degli organi. Non esistono limiti di età per essere donatore di organi. Il tessuto corneale può essere donato entro il 75esimo anno di età, il tessuto cutaneo entro il 78esimo anno di età, il tessuto osseo entro il 65esimo anno di età, le valvole cardiache entro il 50esimo anno di età.

A tutti i cittadini maggiorenni è offerta la possibilità di dichiarare la propria volontà in materia di donazione di organi e tessuti dopo la morte attraverso diverse modalità: la registrazione della propria volontà presso la propria Asl di riferimento o il medico di famiglia, attraverso un apposito modulo; la compilazione del "tesserino blu" del Ministero della Salute o del tesserino di una delle Associazioni di settore, che deve essere conservato insieme ai documenti personali; qualunque dichiarazione scritta che contenga nome, cognome, data di nascita, dichiarazione di volontà (positiva o negativa), data e firma, (considerata valida ai fini della dichiarazione dal Decreto ministeriale 8 aprile 2000), anch'essa da conservare tra i documenti personali; l’atto olografo dell’Associazione Italiana Donatori di Organi (Aido); dichiarazione presso gli Uffici dei Comuni che hanno attivato questo servizio.

Se un cittadino non esprime la propria volontà in vita, la legge prevede la possibilità per i familiari (coniuge non separato, convivente more uxorio, figli maggiorenni e genitori) di opporsi al prelievo durante il periodo di accertamento di morte. Pertanto, è bene parlare anche con i propri familiari, poiché, in assenza di dichiarazione, essi vengono interpellati dai medici circa la volontà espressa in vita dal congiunto.

Per i minori sono sempre i genitori a decidere e se anche solo uno dei due è contrario, il prelievo non può essere effettuato. Il cittadino può modificare la dichiarazione di volontà in qualsiasi momento. Sarà ritenuta valida, sempre, l'ultima dichiarazione resa in ordine di tempo secondo le modalità previste.

La consapevolezza dell’importanza della donazione è frutto anche della tenace attività di informazione e di sensibilizzazione portata avanti dalle associazioni Aido  (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule), Aned (Associazione Nazionale EmoDializzati), Vite (Volontariato Italiano Trapiantati Epatici).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 29 Novembre, rialzo dopo il fine settimana con oltre 16mila tamponi processati. Nel Fiorentino altri 7 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità