Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:27 METEO:SAN MINIATO18°34°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 17 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua

Politica venerdì 11 aprile 2014 ore 14:43

Volontari del Pd: "Non riceviamo finanziamenti, viviamo di iscritti"

Lettera aperta di 32 volontari del Pd di Castelfranco al Movimento 5 Stelle che li accusava di non essere trasparenti e non rendere pubblici i bilanci



CASTELFRANCO — "Noi, volontari PD di Castelfranco di Sotto che ci adoperiamo con sacrificio, dedizione e passione nell'organizzare momenti di aggregazione e divertimento di autofinanziamento come cene, pranzo, tombole sociali e la Festa Democratica estiva. Crediamo in quello che facciamo perché crediamo nel senso di comunità, nello stare insieme, nel condividere ideali e valori ben precisi". Inizia con queste parole la lettera aperta che 32 volontari del Pd ha scritto al Movimento 5 Stelle, dopo le accuse di mancata trasparenza e di non rendere pubblico il bilancio. 

"Il nostro partito a Castelfranco non riceve nessun finanziamento pubblico ma vive solo ed esclusivamente sulle sottoscrizioni annuali da 15 euro dei nostri 170 iscritti di Orentano, Castelfranco e Villa Campanile - scrivono i volontari -. Vive sul contributo volontario che versa ogni nostro consigliere comunale ed assessore. Vive sulle feste estive. Vive sulle cene di autofinanziamento, come quella di sabato 5 aprile per Gabriele Toti sindaco, dove più di 70 persone si ritrovano al circolo Arci alla modica cifra di 15 euro per sostenere in modo trasparente e pulito le idee nelle quali crediamo a che ritroviamo nella lista #Castelfrancochecambia. E ne faremo altre due di cene per sostenere i costi della campagna elettorale".

"I candidati della lista si autotasseranno in minima parte per sostenere i costi - proseguono -. Non ricevendo nessun finanziamento pubblico, i nostri bilanci consuntivi vengono approvati e presentati ai nostri iscritti, ai quali dobbiamo rendere conto. Eppure lo dovrebbero sapere molto bene anche molti esponenti e candidati in lista del Movimento 5 Stelle di Castelfranco come ci finanziamo, visto che alcuni loro candidati consiglieri sono frequentatori ogni anno delle nostre feste non facendoci mai mancare il loro sostegno economico. Chiedetelo a loro...".

"Nei 610€ (e non 700 euro come erroneamente riportato) di affitto di un luogo pubblico comunale come il il nuovo Teatro della Compagnia, utilizzato per la presentazione a sindaco di Gabriele, c'è la faccia e il sudore di ognuno di noi - continua la lettera -. Se Gabriele Toti se lo è potuto permettere è solo grazie a quello che facciamo noi volontari e a quello che abbiamo costruito in questi anni. Non accetteremo in nessuno modo che il nostro lavoro volontario per Gabriele Toti e per il PD Castelfranco, il nostro sacrificio, la rinuncia ad impegni personali, familiari, lavorativi e personali per l'organizzazione delle tante iniziative possano essere associati a oscuri finanziamenti solo per polemiche di chi non ha niente da proporre per il proprio Comune ma solo e sempre infinite polemiche". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le indagini erano scattate nel 2020, durante l'emergenza Covid. Oggi il maxi sequestro da 35 milioni di euro che tocca anche le province di Pisa e Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca