Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:50 METEO:SAN MINIATO14°18°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
domenica 16 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Kobe Bryant nella Hall of Fame, la moglie Vanessa commossa: «Amore, sei tra i migliori di sempre»

Spettacoli giovedì 21 gennaio 2016 ore 18:45

Il quarantacinquesimo autoritratto di Van Gogh

Va in scena sabato 23 gennaio lo spettacolo teatrale della compagnia NoGrazie che rende omaggio al grande artista



SANTA MARIA A MONTE — Vincent Van Gogh, nella sua vita, creò 44 autoritratti (37 tele/7 disegni). Questa performance è il numero 45. Ma non è un dipinto, né un disegno, e in esso Vincent non si autoritrae, è piuttosto l’omaggio che un’altra arte, il teatro, ed altri artisti, sei attori e un regista, vogliono fare a un uomo che seppur tanto fragile, tanto spessore e interesse dimostrò verso l’arte, la natura, gli esseri umani, la vita.

Debutta sabato 23 gennaio alle 21,15 al teatro comunale di Santa Maria a Monte Van Gogh 45, uno spettacolo dedicato al grande artista. Un appuntamento da non perdere per gli amanti del teatro e anche per gli estimatori di questo grande genio che con i suoi 45 autoritratti seppe imporre un'immagine indelebile sulle tele della storia.

Un ritratto dunque, dipinto col pastello dei suoi umori, affrescato tra i paesaggi che ha vissuto, a tratti tinteggiato di dolore, sincero senza assorti impressionismi, acquerellato senza espressionare, com’era lui, simbolistico, avanti nello sguardo e nella guardia, immune a dogmi, mode e perbenismi.

La messa in scena e i 23 personaggi che la colorano, ritraggono i mondi che Vincent conobbe, o subì. Perché se compito dell’artista è contraddire il proprio tempo e, soprattutto, se stesso, lui vi riuscì solo a metà, contraddicendo correnti pittoriche e religiose, convenzioni sociali e morali ipocrisie, tutto, tutti, e mai se stesso.
Ma la coerenza è un lusso che l’artista non può permettersi, perché lo rende identico a se stesso, quindi diverso, oscuro, pericoloso per l’uomo comune che, abituato al bianco e nero della vita, teme chiunque sia sfumato.
Tentativo, è questo di ritrarre, le sfumature di un Van Gogh che tutti abbiamo guardato, ma visto forse mai.

Con: Riccardo Sgerri, Sabina Marmeggi, Laura Ramerini, Rita Ciampa, Raffaella Micelli e Franco Giunti.

Regia di Dean David Rosselli.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Staffoli a lutto per la scomparsa a 73 anni di una persona conosciutissima che aveva fondato la sezione locale dell'Avis
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cultura