Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:SAN MINIATO15°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Juliette Binoche e altre star francesi si tagliano una ciocca di capelli in solidarietà con le donne iraniane

Cronaca lunedì 10 febbraio 2014 ore 18:03

Sale il livello dei nostri fiumi. Arno ed Era sorvegliati speciali

Protezione civile allertata in tutto il Valdarno e anche in Valdelsa



COMPRENSORIO — I fiumi cominciano a salire, ma per ora è tutto nella norma. L'allerta meteo diramata ieri è scattato dalle 8 di questa mattina (lunedì 10 febbraio) e continuerà fino a mercoledì. "Non deriva dalla quantità di precipitazioni che sta cadendo – precisa Gabrielli prima di partire per i sopralluoghi sui territori alluvionati -. Ma dipende dal fatto che tutta questa acqua cadrà per ore su territori già feriti". Mette le mani avanti, il capo della protezione civile e precisa: "Poi non si dica che siamo stati esagerati".

La prima ondata di piena e l'intensificarsi della piogge sono previsti tra le 18 e le 18.30 di oggi, ma per ora i livello dei fiumi è basso e nei limiti idi guardia. Bisognerai capire cosa accade nella notte se le piogge continuano oppure se daranno tregua per far defluire l'acqua, certo la paura dopo gli eventi di venerdì 31 gennaio, che hanno pesantemente colpito il Valdarno con l'esondazione a Roffia e a Casteldelbosco, e la Valdera a Ponsacco è molta, tanto che le unità di crisi della protezione civile sul territorio sono tutte in allerta. Al momento il livello (quando scriviamo sono le 18 circa) dell'Era sta salendo ma non è da preoccuparsi è nei limiti di guardia intorno ai 5 metri. Il grande timore però è la fragilità degli argini, si teme che dopo il cedimento di Ponsacco possano verificarsi altri problemi, altre criticità e infatti dalla protezione civile tutti gli uomini e i mezzi rimangono in allerta. Intanto adesso ha ripreso a piovere insistentemente. Ci sarà da passare la notte con il fiato sospeso anche a Pontedera per il livello dell'Era e dell'Arno che stanno iniziando a salire. Anche l'Egola sta salendo, ma per adesso non desta particolari preoccupazioni.

E poiché è sempre meglio prevenire anche il Centro Coordinamento Soccorsi della prefettura di Pisa l'organo che governa le eventuali emergenze è in contatto con i territori e il monitoraggio è ovunque costante fino alla fine dell'allerta. Tra la notte e la mattinata di domani, infatti, si teme una nuova piena e, anche se il vicesindaco di Pisa Ghezzi ha precisato che "Un'allerta come quella della volta scorsa non deve per forza risolversi allo stesso modo", non è escluso che alla fine si decida di chiudere le scuole.

Domani inoltre in quota potrebbe persino nevicare intorno ai 1200 metri: il problema alluvione sarebbe rimandato allo scioglimento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di nuovi contagi dopo il fine settimana nei 6 Comuni del distretto conciario. A San Miniato se ne registrano 17, mentre a Fucecchio 18
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Sport

Attualità