QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi -1°2° 
Domani -2°2° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 23 gennaio 2019

Attualità mercoledì 19 luglio 2017 ore 08:30

Uno striscione contro l'arrivo dei migranti

Lo hanno posizionato i militanti di Casa Pound nella frazione di San Romano, dove i richiedenti asilo sono stati accolti in un appartamento



MONTOPOLI — Questa notte Casa Pound ha affisso uno striscione a San Romano, frazione di Montopoli,  in segno di protesta contro l'arrivo di alcuni richiedenti asilo che sono stati accolti in un appartamento sulla Toscoromagnola.

"Nonostante che, almeno a parole, perfino una parte della Sinistra a livello nazionale in maniera ridicola ed ipocrita si accorge dopo 5 anni di invasione che la situazione migratoria non è più gestibile, la macchina dell'accoglienza degli immigrati, attorno alla quale ruota un business miliardario non intende fermarsi – afferma il movimento -. Evidentemente la sete di denaro delle varie cooperative che su questo fenomeno ci lucrano non è ancora sazia. Imbarazzante poi la sola idea che una sedicente cooperativa di Montelupo Fiorentino, con il patrocinio della Prefettura pisana, possa trovare un accordo con il proprietario di una struttura privata situata addirittura in tutt’altra provincia, ovvero nel comune di Montopoli val d’Arno e determinarne così l’insediamento di decine di clandestini che vanno ad aggiungersi ai 54 già accolti nello stesso Comune. I richiedenti asilo sul territorio della Provincia di Pisa – continua la nota - superano ormai i 1500, un numero enorme che va a danno di tutti, dei cittadini che vivono nella precarietà e nell'insicurezza ma anche dei richiedenti asilo stessi che ne hanno davvero diritto e che vedono il loro posto occupato da chi si rivela un finto profugo. Infatti – conclude la nota – la stragrande maggioranza di queste persone non proviene da zone di guerra e come dicono i numeri del Ministero dell’Interno in quasi il 90% dei casi la risposta alla richiesta di asilo sarà negativa. Per noi tutto questo è profondamente sbagliato".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità