QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 18°35° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
domenica 25 agosto 2019

Attualità sabato 22 dicembre 2018 ore 10:35

La decisione, sofferta, di abbattere 40 piante

L'amministrazione comunale impegnata nella manutenzione del verde, anche al fine tutelare l'incolumità pubblica. Gli interventi di questi giorni



FUCECCHIO — “La decisione di abbattere 40 piante è stata molto sofferta perché al verde ci teniamo in maniera particolare”. Il sindaco Alessio Spinelli commenta così la decisione di rimuovere le alberature di Via Tea e Via Pacchi per realizzare nuovi marciapiedi

“Purtroppo – aggiunge Spinelli – quegli alberi avevano creato danni notevoli alle fognature, avevano rovinato i marciapiedi fino a renderli quasi impraticabili e avevano danneggiato anche le proprietà private poste lungo le due strade. Non c’era alcuna alternativa alla rimozione. A suo tempo furono scelte piante non idonee per quelle strade, la mia amministrazione doveva porre rimedio per dare risposte ai cittadini in termini di decoro e di sicurezza. Tra l’altro molte delle piante rimosse erano concave all’interno e presentavano segni di malattia. Non potevamo attendere oltre”. 

Ma l’intervento in Via Tea e Via Pacchi non ridurrà il numero degli alberi a Fucecchio. Intanto con i lavori per la realizzazione dei nuovi marciapiedi verranno inserite nuove essenze arboree non invasive e poi perché il Comune per il 2019 ha previsto anche altri inserimenti: 40 nuove piante saranno collocate nei giardini pubblici cittadini e altre alberature, anche queste con radici non invasive, verranno inserite nella nuova Piazza Montanelli, come previsto da progetto.

In tema di sicurezza, inoltre, ieri è stato portato a termine un altro intervento: la rimozione di una delle due storiche palme situate di fronte al palazzo che ospiterà la nuova Tenenza dei Carabinieri, in Piazza XX Settembre. Purtroppo uno dei due alberi, come si poteva vedere anche dall’aspetto, si era ammalato e doveva essere tolto dalla resede dell’edificio prima che si verificassero situazioni di pericolo per l’incolumità pubblica. 

“Il nostro impegno sulla manutenzione del verde - conclude il sindaco – è costante e sempre attento alla sicurezza. Ogni anno spendiamo circa 200 mila euro per la manutenzione delle piante e per la cura dei giardini. A ottobre del 2017, avvalendosi del contributo di un agronomo, facemmo anche un’importantissima verifica statica di tutti i pini presenti sul territorio comunale. Nei prossimi mesi proseguiremo con un intervento su alcune piante che si trovano al Parco Corsini e che necessitano di manutenzione. Garantire l'incolumità pubblica e la cura dell’ambiente e del verde rimane una priorità di questa amministrazione comunale, per una città più bella oggi e per un futuro migliore per i nostri figli domani”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Cronaca