QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 19°27° 
Domani 23°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 27 luglio 2016

Attualità mercoledì 09 marzo 2016 ore 16:00

Con gli studenti per ricordare gli operai Saffa

Con una cerimonia, il sindaco e i ragazzi della scuola media Montanelli Petrarca hanno commemorato i deportati fucecchiesi dell’8 marzo 1944

FUCECCHIO — Il sindaco Alessio Spinelli e la vicesindaco Emma Donnini, insieme agli studenti della scuola media Montanelli Petrarca e ad alcune associazioni del territorio, hanno commemorato ieri mattina gli otto operai della Saffa (la ex fabbrica di fiammiferi attiva a Fucecchio fino alla fine degli anni ‘70) che l’8 marzo 1944 furono catturati e trasferiti nei campi di concentramento di Mauthausen ed Ebensee per aver manifestato contro il regime fascista. Altre tre persone residenti a Fucecchio, nelle stesse circostanze, furono deportate e non fecero più ritorno a casa. Deportati che ogni anno vengono ricordati dall’amministrazione comunale di fronte alla lapide posta in via Dante dove aveva sede la fabbrica nella quale lavoravano.

“La Saffa – ha commentato il sindaco Spinelli - è un luogo simbolo per Fucecchio ed è necessario tramandare alle nuove generazioni la sua atroce storia, fatta di scioperi per la rivendicazione dei diritti fondamentali e di rastrellamenti. E' dovere civico e morale di ognuno di noi tenere viva la memoria, far capire le atrocità e gli scempi che avvennero anche tra le nostre case, tra la nostra gente. I ragazzi sono i principali destinatari di questo messaggio ed è per questo che ritengo fondamentale la loro presenza durante le celebrazioni, perché non sia solo una data sul calendario ma diventi un monito e una chiave di lettura per comprendere anche l'attualità e il mondo in cui viviamo”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità