QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 23° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 20 ottobre 2017

Attualità lunedì 09 ottobre 2017 ore 15:55

Una funicolare per Santa Maria a Monte

L'incontro fra Alberto Fausto Vanni, Daniele Campani e Sauro Di Sandro ha dato vita al sogno di collegare direttamente il centro con la Valle del Carducci

SANTA MARIA A MONTE — Ha suscitato curiosità e interesse il progetto sviluppato da Vanni, Campani e Di Sandro, denominato Idea P e presentato nei giorni scorsi ai concittadini: una sorta di funicolare fra la valle e la soprastante piazza della Vittoria, che sia di stimolo allo sviluppo sociale, turistico ed economico del territorio.

"Idea P è nata all’inizio dell’estate con una chiaccherata con Daniele Campani e Sauro Di Sandro - ha esordito Alberto Fausto Vanni -, quando il dialogo è andato avanti e ha preso forma per poi trasformarsi in proposta. L’Idea P è per dare sviluppo ad un paese della Toscana al quale ci sono nato e ci sono molto innamorato da sempre, Santa Maria a Monte. Copiando, in parte, e ispirandosi a un grande imprenditore Brunello Cucinelli che ha creato un borgo modello in Umbria, questa Idea P ha iniziato un percorso che questa sera siamo qui ad illustrarlo a tutti voi".

Il punto di partenza della riflessione dei tre è "la bellezza di Santa Maria a Monte": "La storia e la forma a chiocciola di questo centro ci ha affascinato - ha detto in proposito Vanni - e ci ha accumunato e stimolato ad intraprendere un percorso. Abbiamo affrontato le tematiche del paese avendo in primo luogo parlato con gli abitanti, con le attività commerciali e approfondendo i numeri de il mercato immobiliare del centro, ma soprattutto ascoltando tutti, tutte le realtà locali. Ci è venuta un’idea rivoluzionaria, curiosa, originale ma soprattutto fattibile".

Secondo gli estensori del progetto, la funicolare potrà "incentivare la vivibilità in questo paese e renderlo fruibile e interessante": "Il luogo dove creare quest’opera è la valle sottostante a piazza della Vittoria - ha spiegato Vanni -, che oltre al parcheggio, sarebbe auspicabile di trasformare questa valle in una sorte Valle della Poesia, copiando l’esperienza del Teatro del Silenzio a Lajatico, e usare questo teatro all’aperto come luogo di concerti e di iniziative varie ma con un collegamento efficace e veloce con il centro".

"Sia i privati che le istituzioni private dovranno fare la sua parte", hanno poi concluso i tre. "Noi ci stiamo provando e questa è l'idea, la proponiamo a tutti voi, abitanti, futuri abitanti, bottegai, amministratori, gruppi politici, associazioni del volontariato, culturali e sportive. Ovviamente questa è un’idea non un progetto definitivo ed esecutivo, quindi c’è la possibilità di correzioni e l’apporto di miglioramenti da parte di tutti. Vuol essere un Progetto fatto insieme, come già detto in questa sala dal noto architetto Italo Rota. Il coinvolgimento vero degli abitanti, delle attività, degli operatori turistici, delle organizzazioni come Confcommercio e Confesercenti, di esperti del settore è cosa costruttiva e utile per raggiungere lo scopo principale cioè di una Santa Maria a Monte moderna con le sua storia, immersa nell’attualità e vivibile da chi ci abita e ci abiterà".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità